Una mazzata, sia per il giocatore che per tutto l'ambiente azzurro. Non ci sono altri modi per definire il nuovo infortunio di Faouzi Ghoulam. Il calciatore algerino alle prese con l'ultima fase del recupero dalla rottura del legamento crociato del ginocchio destro incassata a novembre, è finito nuovamente ko questa volta in allenamento. Il verdetto impietoso sulle sue condizioni è arrivato dal Napoli attraverso una nota ufficiale: frattura della rotula come confermato dalla visita svolta dal calciatore a Villa Stuart dal professor Mariani.

.

Napoli, ecco come si è infortunato nuovamente Ghoulam.

L'esterno algerino, fresco di rinnovo ufficiale con il Napoli, era alle prese con una normale seduta di allenamento quando si è nuovamente infortunato. Il classe 1991, secondo le ultime indiscrezioni stava correndo da solo quando ha accusato un forte dolore al ginocchio. Immediati i soccorsi dello staff medico azzurro subito preoccupato per l'infortunio proprio al ginocchio finito ko a novembre con la rottura del legamento crociato. Nessuno scontro di gioco dunque alla base del nuovo problema fisico dell'algerino che si è infortunato da solo.

in foto: Ghoulam in stampelle arriva a Villa Stuart

Nuovo infortunio al ginocchio per Ghoulam, condizioni e possibili cause.

Subito è calato il gelo a Castelvolturno per il nuovo infortunio occorso a Ghoulam. Le condizioni sin da subito hanno fatto preoccupare tutti i presenti, soprattutto perché a finire ko è stato lo stesso ginocchio gravemente infortunato a novembre. In attesa degli esami strumentali che saranno effettuati in un secondo momento, il primo verdetto sulle condizioni del calciatore non può che preoccupare Sarri e tutto il popolo azzurro. In un comunicato ufficiale infatti il Napoli ha evidenziato una "sospetta la frattura della rotula" per il calciatore. Dunque una possibile frattura che potrebbe essere legata alle cure precedenti al crociato, con il tendine rotuleo preso con un pezzo della rotula, diventata più sottile. Una situazione che probabilmente, con l'accelerazione nei tempi di recupero, ha aumentato le possibilità di un crack.  Siamo ovviamente nel campo delle ipotesi, in attesa dell'esito degli esami strumentali e nuove comunicazioni ufficiali.

Ghoulam a Roma per la visita dal professor Mariani.

Non c'è tempo da perdere dunque per Ghoulam che si è subito recato con il suo entourage e alcuni membri dello staff tecnico del Napoli a Roma. Direzione Villa Stuart, dove il calciatore si sottoporrà alle "cure" del Professor Mariani, ovvero colui che lo ha operato a novembre e che è specializzato in questa tipologia di infortuni.

Tempi di recupero per Ghoulam, quando tornerà in campo.

Se la frattura della rotula dovesse essere confermata, per Ghoulam i tempi di recupero potrebbero variare da un minimo di 2 mesi e mezzo in su. Queste le tempistiche per il ritorno in campo dei calciatori precedentemente fermatisi per questo problema, ultimo il romanista Pellegrini. Ci sono anche però precedenti preoccupanti come quello dell'atalantino Capelli che nel 2012 con lo stesso tipo d'infortunio fu costretto a rimanere ai box quasi per un'intera stagione. Per ora dunque c'è incertezza su Ghoulam con lo staff medico che utilizzerà tutte le cautele del caso anche in fase di recupero per evitare il rischio di una terza ricaduta su un ginocchio davvero martoriato. Il rischio di una stagione compromessa dunque potrebbe essere concreto.

Secondo grave infortunio al ginocchio.

Una tegola dunque per il calciatore che aveva recuperato comunque a tempi di record dal primo infortunio al ginocchio. Sarri aveva aperto al suo possibile inserimento nella lista dei convocati per la sfida di Europa League contro il Lipsia di giovedì prossimo. Dal sogno del ritorno in campo dopo quasi 4 mesi, all'incubo di un nuovo periodo di stop per un calciatore che era stato anche insignito con il Pallone d'Oro algerino per il rendimento della scorsa stagione. Pessime notizie dunque anche per il Napoli che perde la possibilità di tornare a contare, nella seconda e decisiva, parte della stagione su un Ghoulam in grande spolvero nei primi mesi di questa annata sportiva.

Napoli, come sostituire Ghoulam.

La soluzione interna per sostituire l'infortunato Ghoulam è quella legata a Mario Rui. Che da novembre in poi è stato utilizzato con costanza da Maurizio Sarri nelle vesti di esterno sinistro con risultati altalenanti. Attenzione però anche alla possibilità di ricorrere anche al mercato degli svincolati: il nome più appetibile è quello del classe 1986 ex di Inter, Lazio, Udinese, Benfica, Atletico e Valencia Siqueira rimasto senza squadra dopo l'esperienza con i Colchoneros. Al momento la priorità è quella di capire le reali tempistiche del recupero di Ghoulam e poi De Laurentiis e Giuntoli decideranno con Sarri come agire.