La sfortuna si è accanita contro Faouzi Ghoulam. Durante la seduta di allenamento di stamane il terzino del Napoli si è infortunato al ginocchio destro e l'esito della visita a Villa Stuart è stato ferale: il calciatore ha riportato una frattura della rotula del ginocchio destro, lo stesso che era stato operato ad inizio novembre ma in quel caso si trattava del legamento crociato anteriore. Dalle prime informazioni che arrivano da Castel Volturno non vi sarebbero nessi tra i due infortuni ma Ghoulam adesso dovrà sottoporsi a intervento chirurgico d'urgenza.

Dopo il brutto infortunio di inizio novembre, Ghoulam stava lavorando con il gruppo ma un nuovo problema si è messo sulla strada di Maurizio Sarri, che già stava pregustando il rientro del suo terzino titolare in vista della volata scudetto contro la Juventus. Negli ultimi giorni si era parlato di una possibile convocazione nella gara di ritorno di Europa League contro il Lipsia del 22 febbraio ma questo nuovo stop ha sconvolto tutti i piani. La società partenopea ha reso nota il nuovo infortunio dell'algerino attraverso un comunicato sul suo sito ufficiale:

Infortunio oggi per Faouzi Ghoulam a Castelvolturno. Durante la seduta di allenamento, il difensore azzurro si è infortunato al ginocchio destro. Ghoulam sarà visitato oggi stesso dal Professor Mariani a Villa Stuart. Per lui si sospetta la frattura della rotula.

Ghoulam all’uscita da Villa Stuart.
in foto: Ghoulam all’uscita da Villa Stuart.

Si tratta di un infortunio che non fa di certo ben sperare in un recupero breve per il giocatore. Nel recente passato quattro giocatori sono stati colpiti da questo tipo di infortunio: Daniele Bonera del Milan e il giovanissimo Luca Pellegrini della Roma, operato sempre da Mariani, e in entrambi i casi i tempi di recupero hanno previsto almeno 2 mesi e mezzo di stop mentre per Michael Krohn-Dehli e Daniele Capelli ci sono voluti circa dodici mesi. In pratica la stagione di Ghoulam è finita e dopo l'infortunio al crociato la sfortuna sembra essersi accanita sul numero 31.