Buona la prima per la Juventus di Maurizio Sarri. I bianconeri infatti cominciano la nuova stagione con una vittoria per 1-0 sul campo del Parma. Decisiva la rete arrivata nel primo tempo firmata dal capitano Giorgio Chiellini. Risultato a parte diverse le buone notizie per il neoallenatore della Vecchia Signora che nel primo tempo ha dimostrato di aver già appreso la filosofia del nuovo tecnico. Detto ciò andiamo a vedere le pagelle commentate dei protagonisti più attesi della sfida del Tardini valida per la 1a giornata della Serie A 2019/2020 tra il Parma di Roberto D'Aversa e la Juventus di Massimiliano Allegri.

Cr7 fermato dal Var e da Sepe, Sarri sceglie Higuain

Per la sua prima gara ufficiale alla guida della Juventus, Maurizio Sarri (anche se in panchina c'è il suo vice Martusciello) opta per l'usato sicuro. In attacco spazio dunque al tridente composto da Cristiano Ronaldo, Douglas Costa e Gonzalo Higuain preferito dunque a Paulo Dybala nel ruolo di centravanti. Ed è proprio grazie alle veloci combinazioni tra i tre che i bianconeri arrivano più volte alla conclusione nei primi minuti di gioco difettando però nella mira (splendida l'azione fatta tutti con tocchi di prima avviata da Pjanic, rifinita dal Pipita e conclusa con un tiro terminato a pochi centimetri dal palo di CR7) con il brasiliano che nel primo tempo si fa apprezzare sia in fase offensiva che per alcuni recuperi difensivi provvidenziali.

Gervinho a sprazzi, Douglas Costa a tutto campo

Dall'altro lato anche Roberto D'Aversa preferisce puntare sulle certezze Gervinho e Roberto Inglese a cui però affianca il giovane svedese Dejan Kulusevski arrivato in estate dall'Atalanta (calato progressivamente dopo un buon avvio) con la prima palla gol per i ducali che nasce quando si accende l'ivoriano con una rapidissima ripartenza palla al piede conclusa in girata dal centravanti ex Chievo che trova però pronto alla parata l'estremo difensore bianconero Szczesny. Col passare dei minuti sono gli avanti juventini a salire in cattedra con Cristiano Ronaldo che poco dopo la mezz'ora di gioco sfrutta al meglio lo slalom di Douglas Costa battendo Sepe con un preciso diagonale prima che il Var annulli la rete per un millimetrico fuorigioco dello stesso portoghese in avvio di azione.

I 7 tiri effettuati da CR7 nel match del Tardini (fonte WhoScored)
in foto: I 7 tiri effettuati da CR7 nel match del Tardini (fonte WhoScored)

Attaccanti piemontesi che nella ripresa si accendono invece a sprazzi mostrando una condizione fisica non ancora al top con Douglas Costa che al 70′ in debito di ossigeno è costretto a chiedere il cambio (al suo posto Cuadrado). Nonostante ciò però Cristiano Ronaldo più di Gonzalo Higuain arrivano con buona continuità alla conclusione senza però riuscire a scrivere il proprio nome sul tabellino dei marcatori.

Le formazioni ufficiali di Parma–Juventus. (sofascore.com)
in foto: Le formazioni ufficiali di Parma–Juventus. (sofascore.com)

Pjanic, Khedira e Matuidi durano solo un tempo, Hernani delude

Usato garantito anche a centrocampo per Maurizio Sarri che si affida al trio tanto caro al suo predecessore Massimiliano Allegri composto da Sami Khedira, Blaise Matuidi e Miralem Pjanic con il tedesco chiamato a ridurre le distanze con il tridente d'attacco, il francese a ringhiare sui portatori di palla avversari e il bosniaco a dettare i tempi della manovra ma anche a dare qualità sulla trequarti offensiva. Due novità invece per D'Aversa che oltre alla grinta di Antonino Barillà sulla mediana schiera i nuovi acquisti Gaston Brugman nel ruolo di regista ed Hernani come mezzala destra. Fiducia però non ricambiata nel primo tempo dato che nessuno dei tre alfieri del centrocampo emiliano è riuscito a reggere l'urto né a livello fisico né a livello tecnico con i dirimpettai in maglia blu.

I numeri di Miralem Pjanic contro il Parma (fonte SofaScore)
in foto: I numeri di Miralem Pjanic contro il Parma (fonte SofaScore)

Meglio nella ripresa quando la stanchezza  e il carico di lavoro del precampionato si è fatto sentire sulle gambe dei centrocampisti bianconeri costretti a diminuire l'intensità e il ritmo di gioco mantenuto nella prima frazione di gioco.  Tendenza che Martusciello ha provato ad invertire inserendo il nuovo acquisto Adrien Rabiot al posto di uno stanchissimo Khedira con il francese che però ha faticato ad entrare nel match.

Chiellini già al top, luci e ombre per De Sciglio

Nessun nuovo acquisto in campo dall'inizio nemmeno per quel che riguarda la difesa. Sarri conferma infatti la rodata coppia di centrali formata da Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini con Alex Sandro e Mattia De Sciglio ad occupare invece le corsie laterali assicurandosi così quella impermeabilità difensiva che ha fatto le fortune della Vecchia Signora negli ultimi 8 anni. Applicazione difensiva ma non solo.

Non è un caso difatti che i protagonisti del gol del vantaggio bianconero, primo di questa Serie A 2019/2020, siano proprio il terzino sinistro brasiliano e il capitano bianconero rispettivamente nel ruolo di assistman e finalizzatore sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto dal solito Pjanic. Giornata difficile invece per Bruno Alves, Iacoponi, Laurini e Gagliolo spesso in apprensione sulle continue sollecitazione degli attaccanti bianconeri e anche per Mattia De Sciglio che dopo un diligente primo tempo nella ripresa ha commesso diversi errori in fase di possesso palla.

 

Tabellino e voti

PARMA (4-3-3): Sepe 6.5; Laurini 5.5, Iacoponi 5.5, Bruno Alves 6, Gagliolo 5.5; Hernani 5, Brugman 5.5 (dal 77′ Grassi sv), Barillà 6; Kulusevski 5.5 (dal 57′ Siligardi 6), Inglese 5, Gervinho 5.5. Allenatore: D'Aversa 6.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny 6; De Sciglio 6, Bonucci 6.5, Chiellini 7, Alex Sandro 6.5; Khedira 6 (dal 63′ Rabiot 5), Pjanic 6.5, Matuidi 5.5; Douglas Costa 7 (dal 71′ Cuadrado 6), Higuain 6.5 (83′ Bernardeschi sv), Cristiano Ronaldo 6.5. Allenatore: Sarri (in panchina Martusciello) 6.5.