Anche nella sua serata meno scintillante, il Napoli riesce a vincere e a far felici i tanti tifosi del San Paolo. E' successo già in altre occasioni, durante questo inizio di stagione, ed è capitato anche contro il Milan del napoletano Montella: battuto dalle reti di Insigne e Zielinski. Con quella ottenuta a Fuorigrotta salgono dunque a undici le vittorie in campionato che, sommate ai due pareggi ottenuti con Inter e Chievo, portano in dote a Maurizio Sarri un totale di 35 punti nelle prime tredici giornate.

Un record per il club partenopeo che, come ha sottolineato lo stesso profilo Twitter della società, non ha mai realizzato così tanti punti nelle prime 13 giornate del torneo in tutta la sua storia. A pochi giorni dal ritorno in campo, per la sfida contro gli ucraini dello Shakhtar, Sarri può dunque applaudire l'inizio travolgente dei suoi ragazzi.

L'Europa e il ritorno di Milik.

Nella penultima sfida del girone di Champions League, però, il Napoli non può sbagliare. Se è vero che in campionato tutto procede senza intoppi, in Europa la situazione è più delicata. Insigne e compagni devono infatti vincere con Shakhtar e Feyenoord, possibilmente con almeno due gol di scarto, e sperare che il City batta òa formazione ucraina nell'ultimo turno.

Un gioco ad incastri che potrebbe anche coinvolgere Arek Milik: spettatore interessato del cammino continentale degli azzurri. Riuscire a passare il girone, significherebbe arrivare agli ottavi anche con il polacco a disposizione. L'ex Ajax sta infatti riprendendo confidenza con il campo e il pallone: al quale ha voluto anche dedicare un'affettuoso messaggio attraverso il profilo Instagram: "Quanto mi sei mancato".