I tifosi del Napoli continuano a sognare James Rodriguez. E fanno bene, perché l'attaccante colombiano (che ha già detto di sì ad Aurelio De Laurentiis) è di fatto un giocatore in esubero nella rosa del Real Madrid di Zinedine Zidane. Il tecnico francese, così come ad esempio ha fatto con Gareth Bale, è stato chiaro e ha già spiegato nei giorni scorsi come il talento dei ‘Cafeteros' sia da considerarsi fuori dal suo progetto tecnico.

Dalle parti di Castel Volturno si aspettano dunque che dalle parole si passi ai fatti, soprattutto dopo la mancata convocazione di James Rodriguez per la prossima amichevole dei Blancos: quella dello stadio Olimpico, contro la Roma di Paulo Fonseca. L'esclusione del colombiano, decisa da Zidane e confermata anche dal club spagnolo, è infatti la prova evidente di una cessione imminente dell'attaccante.

La nuova proposta del Napoli

Come ha spiegato il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, il club partenopeo è dunque alla finestra e pronto a fiondarsi a Madrid per chiudere la trattativa. Secondo le ultimissime news al riguardo se non ci sarà uno sconto su quei 42 milioni di euro chiesti da Florentino Perez per il cartellino del ‘Bandido', dalla società campana potrebbe così arrivare la controproposta dell'obbligo di riscatto fissato al raggiungimento delle 25 presenze: un'idea che dovrebbe convincere il Real a cedere il suo gioiello.

A mettere in discussione l'eventuale operazione di mercato sull'asse Madrid-Napoli, rischia però di arrivare il Paris Saint-Germain. Con il Real interessato a Neymar, il club francese potrebbe infatti accettare James Rodriguez come eventuale contropartita tecnica per lasciar partire il brasiliano: un domino di mercato che coinvolgerebbe anche altri campioni, e che dovrà per forza di cose vedere la sua conclusione nei prossimi giorni.