La possibile festa è diventata presto un incubo: sono bastati 14 minuti di un grande Manchester City e il Napoli si è ritrovato piccolo piccolo, stordito dal doppio vantaggio firmato Sterling-Gabriel Jesus. Un uno-due che ha messo ko i partenopei e chiuso la gara ancor prima di pensare a giocarla. In un primo tempo quasi perfetto i padroni di casa hanno avuto anche altre due chiare occasioni da gol (con De Bruyne che ha colpito la traversa) prima di lasciare qualche iniziativa agli ospiti. Come al 37′ quando un fallo su Albiol ha permesso a Mertens di tirare dal dischetto, sbagliando.
Nella ripresa il Napoli si scrolla di dosso le responsabilità e inizia a giocare come sa mettendo in difficoltà il City. Che subisce un secondo rigore questa volta segnato da Diawara. La gara resta aperta, i partenopei rischiano nei contropiedi inglesi ma si procurano un altro paio di palle limpide per un pareggio che alla fine sarebbe stato meritato.

Primo tempo: Napoli sotto in 14 minuti.

Pronti, via, due gol.

Le speranze del Napoli di poter fare risultato a Manchester si infrangono quasi subito sotto i colpi inesorabili degli uomini di Pep Guardiola. I partenopei non hanno nemmeno il tempo di prendere le misure al campo che si sono ritrovati sotto di due gol nei primi 14 minuti di gioco. Un uno-due da ko tecnico che non ha permesso al Napoli nemmeno di provare a giocarsi le proprie chance di successo e rimediare una brutta figura sia sotto il punto di vista tattico che tecnico.

Sterling-Jesus a segno.

A superare Reina in un batter d'occhio sono stati al 9′ è Sterling che chiude a rete una azione ricca di respinte e di rimpalli, per poi essere imitato qualche istante dopo da Gabriel Jesus che sfrutta una discesa sulla destra per poi chiudere a rete in spaccata da due passi. Inizio shock per il Napoli che stenta a riprendersi.

Traversa de Bruyne.

Il passivo potrebbe essere ancora più pesante qualche istante dopo con il Manchester che cerca insistentemente la goleada per la gioia del proprio pubblico. Al 25′ l'occasione del 3-0 è a portata di mano ma Kevin De Bruyne non trova la porta: il tiro supera Reina ma colpisce solo la traversa. Poco dopo ci prova di nuovo Gabriel Jesus, che prova a sfruttare un nuovo rimpallo questa volta senza fortuna.

Mertens sbaglia un rigore.

Il City continua a fare la gara e si scopre alle ripartenze del Napoli che si affaccia in area inglese con azioni in velocità. E al 37′ si procura anche un rigore che però Dries Mertens spreca sbagliando dal dischetto facendosi parare il tiro da Ederson che salva il risultato e permette al City di andare al riposo con un vantaggio più che meritato.

Secondo tempo: Diawara accorcia su rigore.

Il Napoli prova a crederci.

Il Napoli prova a crederci e il City rischia qualcosa nella ripresa piacendosi troppo. La squadra di Guardiola però non rischia davvero mai nei primi minuti di un secondo tempo in cui i partenopei non avendo più nulla da perdere provano ad alzare il baricentro e il pressing sulla trequarti inglese. Ma acuti reali non ci sono e le ripartenze dei padroni di casa fanno molto male.

Out Insigne, occasione Hamsik.

Dopo 10 minuti della ripresa tutto si complica con l'uscita forzata di Insigne zoppicante alla gamba destra: per lui nulla di grave in vista dell'Inter ma il Napoli perde collante in avanti. Col City che si diverte nel possesso palla però i partenopei provano a riaprire la partita quando Hamsik tira a colpo sicuro trovando il corpo di  Stones che nega il gol al capitano azzurro.

Diawara accorcia ma il pari non arriva.

Il Napoli però cresce e al 73′ trova un secondo rigore dopo una straordinaria azione personale di Ghoulam che viene atterrato in area di rigore. Sul dischetto si porta Diawara che non sbaglia e accorcia le distanze. Inzia una nuova partita con il Napoli che gioca come sa e il City che agisce in contropiede. La difesa partenopea rischia tanto ma la squadra si procura altre due palle per il possibile pareggio. Che però non arriva.

Il tabellino del match.

Manchester City-Napoli 2-1
(8′ pt Sterling, 12′ pt Gabriel Jesus, 28′ st Diawara rig)

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Otamendi, Delph; De Bruyne, Fernandinho, David Silva (30′ st Gundogan ); Sterling (23′ st Bernardo Silva), Gabriel Jesus (40′ st Danilo), Sane'
In panchina: Bravo, Mangala, Toure', Aguero.
Allenatore: Guardiola.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj (23′ st Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (31′ st Ounas); Callejon, Mertens, Insigne (10′ st Allan)
In panchina: Sepe, Maksimovic, Jorginho, Rog.
Allenatore: Sarri
ARBITRO: Mateu Lahoz (Spagna)
NOTE: serata serena, terreno in ottime condizioni.
Ammoniti: Walker, De Bruyne, Fernandinho, Maggio.
Angoli: 5-4 per il Manchester City.
Recupero: 0′, 5′.
Al 38'pt Ederson ha parato un calcio di rigore battuto da Mertens