Tempi duri per Vincenzo Montella in Spagna. Seconda sconfitta consecutiva per l'allenatore italiano sulla panchina del Siviglia nella Liga. Dopo l'esordio positivo in Copa del Rey contro il modesto Cadice, per l'ex Milan sono arrivate due battute d'arresto pesanti: la prima interna nel derby contro il Betis, la seconda oggi sul campo dell'Alaves, squadra che milita nelle zone basse della classifica e che ha fatto un bel balzo in avanti proprio grazie al successo sugli andalusi. 1-0 pesantissimo per la squadra di Montella, che scivola al sesto posto perdendo terreno rispetto al Villarreal.

Brutto primo tempo del Siviglia

Pur avendo mantenuto per larghi tratti il pallino del gioco, la squadra ospite non è riuscita a trovare la via del gol contro un Alaves protagonista di un buon momento di forma che ha cancellato l'avvio deludente in campionato. Il Siviglia ha iniziato bene con una buona palla gol per Ben Yedder, incassando però poi nei primi 45′ il ritorno dei padroni di casa pericolosi con Pedraza e il neoacquisto Guidetti arrivato dal Celta Vigo.

Garcia in gol, Siviglia al tappeto

Dopo un primo tempo senza reti, la ripresa si è aperta con il vantaggio dei padroni di casa. A sbloccare il risultato ci ha pensato capitan Garcia che ha approfittato dello spazio concessogli dall'ex di Palermo e Roma Kjaer, per aprire le danze con una precisa conclusione. Lo svantaggio ha spronato solo in parte gli ospiti che però non hanno creato particolari grattacapi alla difesa biancoazzurra, se non con Nolito molto mobile sul fronte dell'attacco.

Gli andalusi non sfruttano la superiorità numerica

Negli ultimi 10′ l'espulsione per doppio giallo di Duarte ha permesso al Siviglia di giocare in superiorità numerica. Ben Yedder e Corchia hanno provato senza fortuna a trovare la via del gol, con il match che è scivolato verso il fischio finale. Settimana difficile dunque per Montella che dopo aver incassato anche la bocciatura di Maradona, sarà oggetto di numerose critiche per il doppio ko nella Liga

https://www.youtube.com/watch?v=8y5kcrGkarw