Dopo Roma, Catania, Fiorentina, Sampdoria e Milan, Vincenzo Montella è pronto ad atterrare a Siviglia per l'inizio della sua nuova avventura. In attesa di sbrigare le ultime formalità con la dirigenza andalusa, il tecnico ha rilasciato le sue prime parole da nuovo allenatore del Siviglia: "Sono entusiasta, non me l’aspettavo neanche io, questa chiamata è arrivata all’improvviso – ha dichiarato l'aeroplanino, ai microfoni di Sky – Sono molto contento, approdo sulla panchina di un grande club con un pubblico meraviglioso".

Arrivato in serata a Siviglia, e accolto dal suo vice Enzo Maresca (che ha diretto il primo allenamento della squadra), Montella ha poi ricordato il suo precedente personale nello stadio andaluso: "Con la Fiorentina affrontai il Siviglia in semifinale di Europa League, allo stadio si faceva fatica anche a parlare in panchina per il baccano dei tifosi. Io adatto alla Liga? In Spagna si gioca prevalentemente per far divertire il pubblico, oltre che per il risultato".

Montella ha chiesto Deulofeu

L'esordio di Montella sulla panchina del Siviglia, avverrà in occasione dell’andata di Copa del Rey il prossimo 3 gennaio contro il Cadice: match che precederà di tre giorni il derby contro il Betis. In occasione della stracittadina, tutti gli occhi del "Sanchez-Pizjuan" saranno quasi esclusivamente su di lui: "Ho studiato la storia del Siviglia, servirà molta passione, sarà una bella sfida – ha concluso l'allenatore campano – Da tempo volevo fare un'esperienza all’estero, ma non era prevista nell’immediato già in questa stagione". Nelle prossime ore, Montella dirigerà il suo primo allenamento e potrà salutare alcuni giocatori già conosciuti nel nostro campionato: tra di loro anche Franco Vazquez, ultimamente finito in panchina con la gestione Berizzo.

Con la riapertura del mercato invernale, il tecnico potrebbe però riabbracciare anche un calciatore che ha avuto la fortuna di allenare fino a pochi mesi fa. Secondo il "Mundo Deportivo", il Siviglia sarebbe pronto a inserirsi nella corsa a Deulofeu su espresso input del nuovo tecnico, che riuscì a valorizzarlo al Milan. Dovesse andare a buon fine la trattativa, per il catalano sarebbe un clamoroso ritorno dopo l’esperienza della stagione 2014-15.