La vittoria nel derby di Coppa Italia e l'ex tecnico, Vincenzo Montella, che esce dal libro paga con un risparmio di circa dieci milioni di euro per le casse del Milan. L'allenatore, esonerato un mese fa, non è rimasto a spasso a lungo: è il quotidiano spagnolo As a dare la notizia del viaggio che l'aeroplanino ha fatto verso Siviglia per raccogliere il testimone di Berizzo e accomodarsi sulla panchina degli andalusi (come ufficializzato dalla società). Licenziato dai rossoneri lo scorso 27 novembre dopo il pareggio deludente con il Torino, Montella si lega al club spagnolo con un contratto di una anno e mezzo e avrà come suo vice nell'esperienza iberica, Enzo Maresca, ex centrocampista proprio del Siviglia (vi ha giocato dal 2005 al 2009) e reduce da un'avventura poco felice ad Ascoli (interrotta il 21 novembre scorso).

Quanto risparmia il Milan con la risoluzione del contratto

La risoluzione contestuale dell'intesa coi rossoneri è una boccata d'ossigeno per i conti della società che nell'estate scorsa aveva rinnovato il contratto a Montella fino al 2019 ritoccando l'ingaggio da 2.2 milioni netti (fino al 2018) a 3 milioni fino al 2019. Un bonus di fiducia ed economico sostanzioso che non s'è tradotto in risultati acquisiti sul campo nonostante una campagna di rafforzamento dispendioso e rivoluzionaria (dieci nuovi arrivi per un totale di circa 200 milioni spesi).

Montella a Siviglia con Maresca come vice

Battuta la concorrenza del connazionale Walter Mazzarri (ancora senza panchina dopo aver chiuso la propria esperienza col Watford) e dello spagnolo Javi Garcia (inizialmente dato per favorito dai media iberici), per Montella si tratta di un nuovo inizio e una sfida stimolante. Detto di Maresca come stretto collaboratore, in squadra invece ritroverà qualche calciatore allenato durante il suo periodo alla guida della Sampdoria – Joaquin Correa e Luis Muriel. Il Siviglia è attualmente quinto nella classifica della Liga (29) a 2 punti dal Real Madrid (31) ed è reduce dalla sconfitta per 3-1 sul campo della Real Sociedad.