Con un gol di Cutrone al 104esimo il Milan batte l’Inter nel derby di Coppa Italia. Una vittoria prestigiosa e importante per Gattuso, che forse in modo definitivo mette in salvo la panchina. I rossoneri nelle semifinali, che si disputeranno il 31 gennaio e il 7 febbraio, affronteranno la Lazio, che ieri ha sconfitto 1-0 la Fiorentina, gol di Lulic. Continua il momento negativo dei nerazzurri, che perdono la terza partita consecutiva e che hanno realizzato un solo gol nelle ultime cinque partite.

Il VAR annulla l’autogol di Donnarumma

Formazione grosso modo titolare per Spalletti, che alla Coppa Italia ci tiene e vuole il bis con il Milan dopo il successo nel derby di campionato. Gattuso rilancia Biglia, ritrova Romagnoli e conferma Kalinic in attacco. In porta è annunciato Storari per l’infortunato Donnarumma. Ma a pochi minuti dal calcio d’inizio il quasi 41enne portiere dà forfait e lascia la porta all’altro Donnarumma, Antonio, che fa il suo esordio assoluto con la maglia rossonera. La partita si accende verso il ventesimo quando Handanovic, volando, respinge un colpo di testa di Bonaventura. Poco dopo giallo per Biglia. Al 25’ l’Inter passa in vantaggio. Cross di Perisic, Ranocchia va sul pallone, forse lo tocca, di sicuro c’è la deviazione decisiva di Donnaruma. L’1-0 però dura lo spazio del VAR review, che vede Ranocchia in fuorigioco, il gol viene annullato. Handanovic si trovare pronto su una conclusione di Suso, poi null’altro è all’intervallo il derby è ancora senza gol.

Traversa di Suso

Abate è costretto ad alzare bandiera bianca al settimo del secondo tempo, al suo posto entra Calabria. L’Inter cerca il gol e prova a prendere il pallino, ma cerca di farlo senza scoprirsi troppo perché il Milan, pur non brillando dal punto di vista qualitativo, la grinta ce l’ha e prova a ripartire. Donnarumma al quindicesimo è bravissimo su una conclusione ravvicinata di Joao Mario.

Poco dopo ha una grande chance Bonaventura, che non colpisce bene e spedisce fuori nonostante la porta spalancata. Spalletti vuole vincere e manda in campo pure Borja Valero e Brozovic. Mentre Gattuso è costretto a sostituire Kalinic, infortunato, con Cutrone. A dieci minuti dal termine Suso colpisce la traversa con il suo solito tiro a giro. L’Inter ha un’altra chance con Perisic, che spedisce il pallone in curva. Nel finale il Milan sembra avere maggiori energie, il gol però non arriva, si va ai supplementari.

Decide Cutrone

L’Inter è stanca, Spalletti cerca di svegliarla e manda in campo anche Eder. Il Milan minuto dopo minuto è sempre più padrone del campo e soffoca i nerazzurri nella propria trequarti. Il meritato vantaggio dei rossoneri arriva al 104’ quando Cutrone riceve uno splendido pallone, fa il movimento giusto, sorprende i centrali dell’Inter e con un tiro rapido e potente lascia di stucco Handanovic, 1-0. Nel secondo supplementare Icardi ha un’occasione, ma il suo colpo di testa è imperfetto. L’Inter prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma non basta. Milan in semifinale.