Quale sarà il futuro di Moise Kean? A fare il punto sulle ultime notizie di calciomercato sull'attaccante classe 2000 della Juventus ci ha pensato suo padre, Jean Biorou. La volontà del ragazzo è quella di restare in bianconero, dove si trova benissimo, ma se la dirigenza di corso Galileo Ferraris dovesse pensare ad una cessione, allora anche l'ipotesi Inter potrebbe risultare gradita. La prossima settimana potrebbe essere decisiva per capire dove giocherà Moise Kean nella prossima stagione.

Il papà di Moise Kean e le ultime notizie di calciomercato sul futuro del figlio alla Juventus

Moise Kean rinnoverà il suo contratto con la Juventus (possibile prolungamento fino al 2024, con ingaggio da 2 milioni di euro più bonus) o sarà sacrificato sul calciomercato? A fare il punto della situazione, ci ha pensato il padre del giocatore, Jean Biorou Kean che ai microfoni di Juvenews ha parlato anche del possibile trasferimento all'Inter (definita pochi giorni fa "casa sua"): "Magari la prossima settimana posso dirti qualcosa in più. Lui è contento di giocare nella Juve e se la società decide di trattenerlo lui resta, altrimenti se pensano di mandarlo via e vuole andare all’Inter vedremo quello che succederà: se dovessero chiamarlo ci penserebbe".

Moise Kean e il possibile futuro all'Inter, il papà del giocatore apre alla prospettiva di mercato

Il nome del centravanti è stato accostato nelle ultime settimane all'Everton, all'Ajax (possibile inserimento nella trattativa per de Ligt) e infine all'Inter. Il papà di Moise Kean ribadisce che la soluzione nerazzurra sarebbe la più gradita: "Mio figlio da bambino era tifoso dell’Inter. Ha fatto scuola calcio ad Asti e da li lo hanno mandato al Torino Calcio e infine è arrivato alla Juve. Io aspetto sempre a casa che mio figlio bussa alla porta e mi fa: “Papà ecco il Pallone d’Oro".

Kean non deve fare come Balotelli, il consiglio del genitore

A prescindere dalle decisioni della Juventus e del ragazzo sul futuro, la speranza dal genitore è che il suo rampollo non segua l'esempio di Mario Balotelli. Jean Biorou Kean vorrebbe che il figlio seguisse invece due campioni del calibro di Messi e Ronaldo: "Deve crescere ancora tantissimo mentalmente. Se sei forte e non hai la testa è tutto sbagliato. Parte tutto dalla testa. All’inizio ho detto a mio figlio di non fare come Balotelli, ma deve imitare Ronaldo o Messi, non Balotelli".

Caso Kean-Zaniolo, il papà dell'attaccante sta dalla parte di Di Biagio

In conclusione una battuta sul caso Kean-Zaniolo e le punizioni per i ripetuti ritardi agli allenamenti. Papà Kean si schiera dalla parte dell'ormai ex ct della Nazionale Under 21 Di Biagio: "Un allenatore è anche un educatore e un educatore è anche un padre di una squadra. Di Biagio ha fatto benissimo e ha ragione ad aver fatto quello che ha fatto. Così la prossima volta mio figlio sa che certe cose non vanno fatte e lo vede come punto di riferimento. Io al posto di Di Biagio avrei fatto anche peggio di quello che ha fatto, cosi impara bene".