Non c'è solo il nome di Pepe Reina nelle ultime notizie di calciomercato del Milan. Il portiere spagnolo pronto a sostenere le visite mediche con il club rossonero, potrebbe non essere l'unico affare a zero in vista della prossima estate. Nel mirino della coppia Fassone-Mirabelli c'è Jack Wilshere, il centrocampista che la squadra di Gattuso ha appena affrontato nell'andata degli ottavi di finale di Europa League. Il mediano già in passato è stato accostato con decisione al club della Madonnina, pronto ad un nuovo assalto nella prossima estate.

Wilshere torna attuale nel calciomercato del Milan

Le ultime indiscrezioni sull'interesse di calciomercato del Milan per Wilshere arrivano dall'Inghilterra e in particolare dal tabloid Daily Express. La trattativa tra l'Arsenal e il nazionale inglese è ormai arenata da tempo, motivo per cui il ragazzo classe 1992 si sta guardando intorno con interesse alla luce di un contratto in scadenza di stagione. Ecco allora che la prospettiva di un approdo in una squadra che si sta ritrovando e dal grande blasone potrebbe intrigare un calciatore a cui piacciono le sfide intriganti.

Quanto vale Wilshere e perché sarebbe un'occasione per il Milan

Con Wilshere il Milan si assicurerebbe a zero, un centrocampista molto competitivo e dotato di una buona esperienza internazionale. La sua valutazione secondo i siti specialistici si aggira sui 20 milioni di euro. Una cifra che i rossoneri risparmierebbero, essendo appunto in scadenza di contratto. Basti pensare per esempio al paragone con un altro obiettivo del Milan per la mediana, ovvero Jankto che costerebbe al Milan più di 20 milioni e rappresenterebbe una scommessa. Inoltre, il calciatore inglese potrebbe anche "accontentarsi" di uno stipendio inferiore ai 5 milioni: attualmente all'Arsenal ne percepisce 4.8.

Le doti di Wilshere (foto Whoscored)
in foto: Le doti di Wilshere (foto Whoscored)

Wilshere potrebbe fare molto comodo nel Milan di Gattuso, ecco perché

Centrocampista capace di giocare in tutti i ruoli della mediana, Wilshere può tornare utile anche in un 4-2-3-1, giocando nel tridente alle spalle della punta. Tecnico, veloce e abile nel passaggio, potrebbe far comodo a Gattuso anche alla luce del suo piglio combattivo e del suo dinamismo in campo con doti balistiche importanti. L’unica incognita potrebbe essere quella relativa alle difficoltà di ambientamento nell'esasperato tatticismo italiano, ma alla luce della sua intelligenza calcistica anche questo problema potrebbe essere risolto.