Nel giorno della prima amichevole e della doppia conferenza stampa di presentazione di Theo Hernandez e Krunic, le ultime notizie di mercato del Milan continuano a raccontare del sogno rossonero di ingaggiare Luka Modric. Nonostante le parole di Paolo Maldini ("Un profilo come Modric sarebbe perfetto, ma non lo abbiamo mai trattato"), dall'entourage del Pallone d'Oro starebbero in effetti arrivando segnali d'apertura per un possibile trasferimento: un affare che, al momento, pare però davvero fuori portata per il club di via Aldo Rossi.

Se è vero che il Real Madrid potrebbe anche essere disponibile a trattare, è infatti altrettanto vero che l'ingaggio da oltre 12 milioni di euro all'anno del centrocampista croato è ad oggi un muro invalicabile per il Milan, che non può e non vuole più accollarsi stipendi superiori a determinate cifre e che non rientrano nel tetto salariale di 2,5 milioni imposto dal fondo Elliott.

Le altre trattative di mercato: Depay e Demiral

La stessa strategia, al momento ignorata solo per Gigio Donnarumma, la dirigenza milanista sarà dunque costretta ad applicarla anche ad altri eventuali obiettivi di mercato. Tra questi anche Memphis Depay, talentuoso attaccante in uscita dal Lione e accostato al club rossonero nelle ultime ore. Come confermato dall'agente ai dirigenti del Milan, l'olandese vorrebbe lasciare la Francia e accetterebbe di buon grado l'opzione milanese. Il prezzo fissato dall'OL si aggira sui 40 milioni di euro, anche se la trattativa potrebbe comunque decollare a 30 più bonus.

Per quanto riguarda il difensore centrale, altro profilo che Giampaolo ha chiesto con una certa urgenza, il Milan conta di ammorbidire la Juventus per la trattativa Demiral: giocatore che i bianconeri valutano 40 milioni di euro. Esclusa la formula prestito con diritto di riscatto, l'affare potrebbe sbloccarsi solo con un prezzo del cartellino più basso: un'opzione che verrebbe presa in considerazione dalle due parti, in caso di inserimento di "recompra" a favore della Juventus.