Reduce dalla prima amichevole stagionale, disputata contro il Novara a Milanello, Marco Giampaolo attende novità dalla dirigenza per quelle che sono le trattative di calciomercato del club rossonero. Le ultime notizie relative ai movimenti della società lombarda, portano nuovamente in Spagna dove dopo Modric anche in casa Atletico Madrid c'è un giocatore che interessa molto la società di via Aldo Rossi. Il nome nuovo accostato nelle ultime ore al Diavolo è quello di Angel Correa.

Il ventiquattrenne attaccante argentino, che nella squadra del "Cholo" Simeone rischia di trovare poco spazio anche nella prossima stagione, è così finito nel mirino di Massara, Maldini e Boban: convinti, insieme a Giampaolo, delle caratteristiche tecniche dell'ex giocatore del San Lorenzo. Per strappare Correa all'Atletico serviranno però 55 milioni di euro: una cifra che il Milan potrebbe avere a disposizione soltanto cedendo alcuni suoi giocatori.

Una rivoluzione targata Mendes

Ed è proprio di questo che si è parlato ai piani alti di Casa Milan: vendere per ricavare il "tesoretto" da girare ai Colchoneros. I due giocatori che potrebbero quindi lasciare i rossoneri sono André Silva e Patrick Cutrone. Il portoghese sarebbe infatti vicino al Monaco per una cifra tra i 25 e i 30 milioni di euro, il giovane attaccante dell'Under 21 azzurra potrebbe invece finire al Wolverhampton per 25 milioni.

Una mezza rivoluzione che vede coinvolto in prima persona Jorge Mendes. Il famoso procuratore starebbe infatti mediando tra le parti per risolvere il "puzzle" di mercato milanista, e dare l'opportunità al club milanese di mettere le mani sul 24enne di Rosario. A seguire con attenzione gli sviluppi c'è ovviamente anche Marco Giampaolo, che vorrebbe affiancare una seconda giocatore di movimento (Correa, appunto) al centravanti titolare Piatek.