Non c'è due senza tre. Dopo il no per Ibrahimovic e Fabregas, Leonardo incassa il terzo no di mercato in casa Milan. Sembrava essere entrata nel vivo la trattativa per portare a Milano il brasiliano Everton, ma l'amministratore delegato del club rossonero Ivan Gazidis ha bloccato tutto, con buona pace del direttore generale dell'area-tecnico sportiva. Una situazione che evidenzia la divergenza di vedute tra i due dirigenti e che potrebbe rappresentare una conferma sulle voci di un addio di Leonardo a fine stagione.

Milan, Gazidis dice no a Leonardo per il colpo Everton

Secondo quanto riportato da Sportmediaset Ivan Gazidis ha posto il suo veto all'acquisto del brasiliano Everton, già da tempo obiettivo di mercato del Milan e in primis del direttore generale dell'area tecnico-sportiva Leonardo. Quest'ultimo già da tempo si era messo sulle tracce dell'esterno offensivo del Gremio, pronto a piazzare un altro colpo dopo quello che a gennaio ha portato a Milano Paquetà. E invece ecco il no dell'amministratore delegato Gazidis, che si aggiunge a quelli precedenti per Ibrahimovic e Fabregas, obiettivi sfumati a gennaio. Una doccia fredda probabilmente anche per lo stesso Everton che nello scorso aprile aveva dichiarato: "Il Milan è una squadra enorme. Vediamo come andrà a finire. Scherzo spesso con Paquetà. Se tutto va come deve andare possiamo diventare compagni di squadra"

Calciomercato Milan, perché Gazidis ha detto no a Leonardo per Everton

Se il no a Ibrahimovic e Fabregas era motivato soprattutto dall'età non più giovanissima dei due calciatori, diverso il caso di Everton che è un classe 1996. Nella trattativa di mercato per l'esterno offensivo i problemi potrebbero essere legati ai costi (si è parlato di una clausola rescissoria di 80 milioni di euro) e alla difficoltà legata ad una possibile trattativa con i club brasiliani, con tanto di possibili commissioni.

Milan, le ultime notizie sul futuro di Leonardo

Il terzo no di mercato di Gazidis a Leonardo inevitabilmente rende attuale il tema del futuro del Milan. L'amministratore delegato rossonero infatti oltre a dover scegliere il nome del nuovo tecnico (certo l'addio a Gattuso), potrebbe optare anche per un cambio della guardia nel ruolo finora occupato da Leonardo. Nelle scorse settimane si è parlato di questa possibilità, avallata dalla proprietà targata Elliot, con il nome più caldo per l'eredità che sembrerebbe essere quello di Luis Campos, scopritore di Mbappé al Monaco