L'Algeria ha vinto la Coppa d'Africa, e tra i tantissimi tifosi in festa ci sono anche quelli del Milan. Ad unire virtualmente le due tifoserie ci ha infatti pensato Ismael Bennacer: ventunenne centrocampista dell'Empoli, che il club di Elliott ha già bloccato da diversi giorni. Protagonista anche nella finale contro il Senegal (suo l'assist per la rete decisiva), e premiato come miglior giocatore del torneo, il francoalgerino è dunque pronto a sbarcare a Milano nelle prossime ore e vestire il rossonero.

Prima delle meritate vacanze, Bennacer sosterrà infatti le visite mediche con il Milan e firmerà il suo nuovo contratto quinquennale da 1.5 milioni di euro netti a stagione. All'Empoli andranno invece 16 milioni più bonus: una valutazione che è già aumentata nel corso delle ultime settimane, grazie anche al suo exploit nella Coppa d'Africa,

Il rimpianto dell'Arsenal

Se dalle parti di Milanello c'è ovviamente soddisfazione per aver messo le mani su un campioncino, a Londra si registra invece il rimpianto dell'Arsenal che ha lasciato andare con troppa sufficienza il ragazzo. I "Gunners" avevano infatti inserito, al momento della vendita all'Empoli nel 2017, una clausola con la quale potevano pareggiare l’eventuale offerta di un club interessato a Bennacer: opzione che, di fronte all'offerta rossonera, non è stata però presa in considerazione.

Descritto come un fenomeno dal prestigioso quotidiano francese "L'Equipe", il classe '97 arriva a Milano insieme al compagno di squadra Krunic: "Quando è arrivato all'Empoli, si è visto subito che era un giocatore di qualità – ha spiegato a Sky, il centrocampista bosniaco – Ma la prima stagione, da mezzala, non si faceva notare per i gol e per le tante altre cose per cui ora lo conosciamo. In due anni è cresciuto tantissimo. Ho conosciuto tantissimi giocatori forti: Caputo, Di Lorenzo, Traoré. Ma Bennacer per me ha qualcosa di più ed è pronto per questo salto".