Zlatan Ibrahimovic e Cesc Fabregas sono i due nomi più caldi nelle ultime notizie di calciomercato del Milan. La squadra rossonera sta lavorando sui due fronti in sede di trattative in vista della finestra di gennaio, già certa di aver piazzato il colpo Paquetà, atteso a Milano nelle prossime settimane. Nel doppio discorso di mercato inciderà anche la posizione di Ivan Gazidis, nuovo amministratore delegato del Milan che subito dovrà affrontare numerosi scogli: bisognerà infatti gestire una situazione che potrebbe rivelarsi non semplice, alla luce delle sanzioni Uefa in arrivo. Sarà fondamentale dunque valutare in maniera dettagliata i due possibili investimenti per Ibrahimovic e Fabregas, con le quotazioni del secondo in aumento rispetto a quelle del primo.

Milan-Ibrahimovic, le ultime notizie sulla trattativa di calciomercato

La trattativa tra il Milan e Zlatan Ibrahimovic è tutt'altro che semplice. Lo svedese, al netto del suo gradimento per il Milan e della consapevolezza di un possibile ritorno senza garanzie di titolarità in campo, sta valutando il meglio per sé e la sua famiglia. Come evidenziato da Calciomercato.com, le decisioni del bomber che pensa anche al suo futuro post calcio, potrebbero essere condizionate anche da eventuali offerte più vantaggiose dal punto di vista economico provenienti dalla Cina. Senza dimenticare ovviamente che i Los Angeles Galaxy sarebbero felicissimi di poter contare su di lui per un'altra stagione.

Le valutazioni del Milan sulla possibile operazione Ibrahimovic

Se Ibra riflette dunque in chiave calciomercato, lo fa anche il Milan: vale la pena impegnare una parte del proprio monte ingaggi (2.6 milioni di euro a stagione, questo l'ingaggio potenziale dello svedese), per un calciatore che nel 2019 spegnerà 38 candeline? E' quello che si chiede in primis il neoamministratore delegato Gazidis che deve fare i conti con le quasi certe sanzioni economiche in arrivo per il club, e le necessità di Gennaro Gattuso, alle prese con una rosa ristretta a causa degli infortuni.

Calciomercato Milan, perché Fabregas sì e Ibrahimovic no

Se dunque la trattativa per Ibrahimovic, è ad un punto di stallo, potrebbe incassare un'accelerata decisiva quella per Cesc Fabregas. Al momento l'ostacolo più alto alla trattativa tra lo spagnolo e il Milan (al Chelsea potrebbe essere garantito un indennizzo che eviterebbe il rischio di perderlo a giugno a parametro zero) è rappresentato dalle richieste sull'ingaggio dell'ex di Arsenal e Barcellona che avrebbe detto sì ad un contratto di due anni e mezzo. In questa situazione però, come evidenziato da Il Corriere dello Sport, potrebbe inserirsi proprio Ivan Gazidis, forte dei suoi ottimi legami, maturati durante la sua esperienza nella dirigenza Gunners, con il Chelsea. Se dunque il mediano che servirebbe come il pane ad un Milan che ha perso per infortuni Biglia e Bonaventura, dovesse decidere di ridursi drasticamente l'ingaggio (quello in Blues è di 10 milioni di euro a stagione), allora l'affare si chiuderebbe subito. Gazidis, Leonardo e gli uomini mercato del Milan dovranno lavorare e non poco.