Il calciomercato è chiuso dallo scorso 31 agosto, quando alle ore 23 il gong ha messo fine alla lunga estate calda delle trattative. Le ultimissime notizie in tempo reale non riservarono sorprese né news particolari dell'ultimo minuto nella tabella acquisti e cessioni. Il botto finale tanto atteso non c'è stato, nemmeno da parte del Milan che di questa sessione estiva è stato protagonista assoluto con ben 11 ingaggi effettuati, compresa la ‘conferma' di Donnarumma il cui rinnovo – dopo il tiro alla fune con l'agente, Raiola – è equivalso a un acquisto per il futuro e, al tempo stesso, una sorta di tesoretto per i conti in caso di addio prima del scadenza del contratto (2021).

Stipendio, clausola, durata: il contratto di Donnarumma.

Stipendio di 6 milioni a stagione, una clausola rescissoria, l'arrivo in rossonero di Antonio Donnarumma (fratello di Gianluigi, prelevato dall'Asteras, serie A greca) rappresentano il caposaldo dell'intesa raggiunta a fatica tra calciatore, club e procuratore che a premuto perché ci fosse una condizione risolutiva particolare. Un ‘codicillo' da 70/75 milioni di euro, la cifra da versare per liberare il calciatore dalla maglia milanista. Clausola unica rispetto all'ipotesi di differenziarne il valore in caso di mancata/avvenuta qualificazione alla prossima Champions League (50 milioni nel primo caso, 100 nel secondo).

Gigio tra i più pagati in Serie A e tra i portieri in Europa.

Grazie al nuovo contratto Gigio è riuscito a piazzarsi tra i primissimi calciatori più pagati in Serie A (dopo Gonzalo Higuain e Paulo Dybala della Juventus che guadagnano 7/7.5 milioni all’anno) e anche uno dei portieri più pagati al mondo accanto a Manuel Neuer del Bayern Monaco (circa 8 milioni di euro) e David De Gea del Manchester United (circa 12 milioni di stipendio).

Se parte Donnarumma il Milan torna su Reina del Napoli.

Il Milan non ha alcuna intenzione di privarsi di Donnarumma ma se da Madrid o dall'Inghilterra dovessero decidere di affondare il colpo, una volta fissati i termini economici, serve essere preparati e avere subito un'alternativa. Il nome caldo, sondato anche di recente, è Pepe Reina (come indicato da Gazzetta dello Sport), attualmente in scadenza di contratto con il Napoli (2018). Negli ultimi giorni di mercato il portiere spagnolo era finito nel mirino del Psg che gli aveva proposto un contratto da 4 milioni netti a stagione. Quell'operazione è rimasta lettera morta, anzitutto per la volontà da parte del presidente De Laurentiis di non accettare offerte e perdere a tre, quattro giorni dalla chiusura delle trattative il portiere titolare.