E sono cinque. Il Chelsea di Sarri batte anche il Cardiff e ottiene il quinto successo in campionato, riaggancia il Liverpool e resta a punteggio pieno. Il match è stato deciso da una tripletta di Eden Hazard, che guadagna punti nella lotta con Azpilcueta per la fascia di capitano, e da un gol di Willian. Per la prima volta dopo otto anni i Blues vincono le prime cinque partite di Premier, l’ultima volta c’era riuscito Ancelotti.

Che prodezza di Hazard

Sarri ha già un undici titolare ben definito, dall’inizio viene confermato Kovacic, mentre in attacco c’è una novità: Giroud, autore di una prodezza con la nazionale, al posto di Morata. Il Cardiff guidato da Neil Warnock una vecchia volpe della panchina è allineato e coperto e cerca di colpire in contropiede.

I londinesi partono forte, Pedro sembra ispirato, ma il gol che apre l’incontro lo realizza il Cardiff con Sol Bamba. L’ivoriano, ex Palermo, sugli sviluppi di un corner svetta e di testa non lascia scampo a Kepa. Per la terza volta in cinque partite il Chelsea subisce gol.

Hattrick di Hazard

La reazione del Chelsea non si fa attendere, ha due palle gol Kovacic, che non è né bravo né fortunato. Il Chelsea attacca e trova il pari con una giocata strepitosa di Hazard, che al 37’ riceve da Giroud e con un tiro potente e preciso non lascia scampo al numero uno dei gallesi. Il belga dopo cinque minuti dopo si ripete. Il ‘Mago’ firma il gol del 2-1, prezioso è l’assist di Giroud.

La partita sembra segnata, l’occasione il Cardiff sembra averla avuta e persa, il secondo tempo vede i ‘Blues’ gestire il vantaggio senza fatica. I cambi di Sarri sono prevedibili e azzeccati, perché Willian, uno dei subentrati, si procura un rigore, fallo sciocco di Bamba. Dal dischetto va Hazard che toglie il pallone dalle mani di Jorginho e spiazza il portiere filippino Etheridge e si porta il pallone a casa. Poco dopo arriva il poker, splendido il tiro di Willian, che chiude un lungo digiuno. Sarri aggancia il Liverpool e tiene alle spalle il City, che ha vinto 3-0 con il Fulham.

Sarri e il fumo

L'ex tecnico del Napoli è un accanito fumatore, le regole gli vietano di fumare quand'è in panchina, ma con sé porta sempre un pacchetto di ‘bionde'. Gli inglesi, che sono sempre molto attenti a queste cose, hanno scoperto che Sarri fumerebbe 80 sigarette al giorno, cioè quattro pacchetti, e successivamente sono andati di moltiplicazione. 29mila sigarette all'anno accenderebbe il tecnico toscano che per via di questo vizio è anche costretto a spendere tantissimo, circa 400mila euro annui, in pratica quando guadagna in due settimane il suo miglior giocatore, Hazard.

Vincono City e Arsenal

Il Liverpool ha aperto la 5a giornata vincendo in casa del Tottenham, anche Klopp è a punteggio pieno. Il Manchester City si è sbarazzato del Fulham, battuto 3-0. Reti di Sané, David Silva e Sterling. Terzo successo consecutivo per l'Arsenal, che dopo un avvio complicato si è ripreso. Emery ha vinto il derby spagnolo con Benitez grazie ai gol dei centrocampisti Xhaka e Ozil. Poker del Bournemouth al Leicester, vittoria pesante del Crystal Palace di Hodgson sull'Huddersfield.