Dopo aver recentemente festeggiato i suoi 33 anni ed aver celebrato il suo quarto titolo nella Premier League e la vittoria nella FA Cup, per Vincent Kompany è arrivato il momento di dire addio al Manchester City. Il difensore belga, sbarcato in Inghilterra nel 2008, ha infatti annunciato la fine dell'esperienza con i Citizens attraverso un commovente post pubblicato su Facebook: "Ho immaginato questo momento innumerevoli volte e ancora non mi sembra reale. Il Manchester City mi ha dato tutto e ho provato a restituire il più possibile. Ora per me è giunto il momento di andare".

"Per quanto sia difficile, è giunto il momento che io lasci questo club – ha scritto Kompany, nella sua lettera aperta ai tifosi – Non provo altro che gratitudine, sono grato a tutti quelli che mi hanno supportato in questo speciale viaggio, in un club molto speciale. Ricordo il primo giorno così come vedo l'ultimo, ricordo la sconfinata gentilezza che ho ricevuto dal popolo di Manchester. Non dimenticherò mai come tutti i sostenitori del City sono rimasti fedeli a me nei momenti belli e soprattutto in quelli brutti. Mi hanno sempre sostenuto e ispirato a non mollare mai. Sheikh Mansour ha cambiato la mia vita e quella di tutti i nostri fan, per questo gli sono grato per sempre. Una parola speciale anche per Pep Guardiola: sei eccezionale. Mi hai aiutato tra tante difficoltà e mi hai fatto diventare sempre più forte".

Il Manchester City rende omaggio a Kompany

In attesa di capire quale sarà il futuro di Kompany, a confermare la fine della lunga storia d'amore tra il difensore belga e il club di Manchester, è arrivata anche una nota ufficiale della società di Sheikh Mansour: "Vincent Kompany ha giocato la sua ultima partita con il Manchester City nella finale di sabato della FA Cup contro Watford. Il difensore ha deciso di chiudere la sua esperienza con il Manchester City dopo undici anni, caratterizzata da quattro Premier League, due FA Cup, quattro League Cup e due Community Shields. In totale, Kompany ha giocato 360 volte, segnando 20 gol‘.