Leroy Sané ha subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Il giocatore tedesco del Manchester City si era infortunato domenica pomeriggio nel corso del Community Shield, che la squadra campione della Premier League ha vinto dopo i calci di rigore contro il Liverpool di Klopp. In questi ultimi giorni tutto l’ambiente Citizens è stato in ansia, oggi è arrivato il comunicato ufficiale, quello peggiore per Sané, che dovrà fermarsi almeno quattro o cinque mesi e tornerà a giocare solo nel 2020.

L’infortunio di Sané contro il Liverpool

Guardiola lo aveva voluto schierare dall’inizio nonostante le insistenti voci di mercato e la trattativa con il Bayern Monaco. Il calciatore tedesco però ha subito un infortunio, dopo il gol di Sterling ha dovuto lasciare il campo. Sané è uscito dal campo zoppicante, sulle sue gambe ma con l’ausilio dei medici del City. Dopo giorni d’attesa gli esami strumentali hanno dato il responso più brutto, che a questo punto comunque pareva inevitabile: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro.

La trattativa di mercato con il Bayern e le soluzioni di Guardiola

L’infortunio di Sané, che dovrà stare fermo dai quattro ai sei mesi (rientrerà nella peggiore delle ipotesi nel mese di febbraio), mette nei guai anche il Bayern Monaco, che stava cercando di acquistare il giocatore della nazionale tedesca, valutato 100 milioni di euro. Adesso i bavaresi possono rimandare l’assalto e dovranno trovare un nuovo obiettivo di mercato, in tempi molto brevi. Guardiola ha un’alternativa in meno in attacco, e la diagnosi di Sané è arrivata proprio nell’ultimo giorno del mercato estivo. Di giocatori in avanti ne ha comunque tanti il tecnico catalano, che all’elenco dei giocatori offensivi può aggiungere l’ex juventino Cancelo.