La meravigliosa abitudine di Pep Guardiola continua. Vince un altro trofeo il tecnico catalano, che conquista la Community Shield per il secondo anno consecutivo. Nei tempi regolamentari segnano Sterling e Matip, dagli undici metri dopo l’1-1 fallisce solo Wijnaldum. Il Manchester City in Inghilterra è imbattibile quinto trofeo vinto su cinque negli ultimi dodici mesi. Un’altra finale persa invece per Jurgen Klopp.

Gol di Sterling

La pretattica è stata parecchia, ci sono quasi tutti i big in campo. Mancano solo Mané nei Reds, che si riposa dopo aver giocato 115 partite negli ultimi due campionati, e gli attaccanti Aguero e Gabriel Jesus. Origi compone il tridente con Salah e Firmino. Guardiola schiera dall’inizio il portiere Bravo, nessuna presenza l’anno scorso, e Rodri, preso dall’Atletico. I ritmi sono altissimi, e menomale che siamo nel mese di agosto. La prima chance ce l’ha Sané, Firmino risponde, Bravo c’è. Una chance ce l’ha Salah, che calcia male. Al 12’ segna il grande ex Sterling. Il gol è figlio della scuola Guardiola. Otamendi con un lancio perfetto trova Walker, Silva prolunga e l’attaccante inglese batte Alisson.

Infortunio al ginocchio per Leroy Sané

Sané un minuto dopo il gol è costretto a uscire per un problema al ginocchio, entra Gabriel Jesus. Non cambia il ritmo della partita e del City che sfiora il raddoppio, Alisson vince il duello brasiliano con il centravanti di Guardiola. I ritmi si abbassano sensibilmente, quando entrambe le squadre provano a correre, la fatica prende il sopravvento il gioco diventa duro, Guardiola si arrabbia e viene ammonito, dall’anno scorso si può. All’intervallo è 1-0 City.

Pali e traverse

L’inizio della ripresa è fantastico. Sterling viene lanciato a rete da David Silva che con un lancio sorprende scoperta la difesa del Liverpool, l’ex calcia e centra il palo. Il Liverpool però c’è, vuole ampliare la sua bacheca dopo il trionfo in Champions e dà il massimo, ma la dea bendata ci mette lo zampino. Sugli sviluppi di un corner van Dijk stacca di testa, pallone sulla traversa e poi sulla linea. Un minuto dopo palo di Salah.

Ai rigori vince il City

David Silva lascia il posto a Gundogan e la fascia di capitano a De Bruyne, prima che Sterling si divori un altro gol, chissà se a fine partita arriverà un rimbrotto come quello che seguì la finale di FA Cup. Al 77’ il Liverpool trova il pareggio con il centrale Matip, entrato da poco, è 1-1. Nel secondo minuto di recupero con un pallonetto Salah supera Bravo, ma Walker salva sulla linea. Si va ai rigori. Sbaglia solo Georgino Wijnaldum, Alisson non riesce a neutralizzarne nemmeno uno. Il primo trofeo inglese è del City.