La spada di Damocle di un possibile blocco del mercato incombe sul Manchester City. In attesa della sentenza dell'Uefa che potrebbe impedire al club campione d'Inghilterra di muoversi in sede di trattative nelle prossime due sessioni (con un effetto a catena che potrebbe portare anche all'addio di Guardiola), gli uomini mercato dei Citizens non sono inattivi. Secondo la stampa spagnola infatti, il Manchester City è pronto a sbaragliare la concorrenza per il nuovo fenomeno portoghese Joao Felix. Se gli inglesi non riceveranno stangate dal massimo organo calcistico continentale, allora sarà pagata la clausola rescissoria del talento del Benfica

Manchester City, Joao Felix nelle ultime notizie di calciomercato

Il Manchester City fa sul serio per Joao Felix. Il classe 1999 di proprietà del Benfica, considerato l'erede di Cristiano Ronaldo è finito nel mirino delle big del calcio internazionale. United, Barcellona, Real e Atletico Madrid e Juventus hanno manifestato il proprio interesse per un ragazzo che ha mostrato le stigmate del predestinato. I Citizens secondo quanto riportato da As hanno bruciato le concorrenti mostrando la volontà di pagare la clausola rescissoria dell'attaccante.

Il City pronto a pagare la clausola rescissoria di Joao Felix al Benfica

Per sbaragliare la concorrenza e convincere il Benfica, il Manchester City ha intenzione di versare nelle casse delle "aquile" portoghesi la bellezza di 120 milioni di euro, ovvero la cifra richiesta per la clausola rescissoria di Joao Felix. Un'offerta monstre che supera quella di 80 milioni del Real Madrid e non può che risultare gradita ai campioni del Portogallo. Sul piatto anche una proposta d'ingaggio allettante per il giovane talento che andrebbe a guadagnare 4 milioni e mezzo per i prossimi 4 anni.

Manchester City, attesa per la sentenza Uefa che potrebbe incidere sul mercato e sul futuro di Guardiola

Tra il dire e il fare però, come anticipato, c'è di mezzo l'Uefa. A spegnere i sogni del City per Joao Felix, complicando i piani della dirigenza del club campione d'Inghilterra, potrebbe arrivare il verdetto relativo alle violazioni nel tesseramento dei minori con tanto di blocco del mercato nelle prossime due sessioni di trattativa (ovvero quella appena iniziata, e la prossima invernale). Una tegola che potrebbe incidere anche sul futuro di Pep Guardiola, sogno mai del tutto sfumato della Juventus.