Matteo Darmian al centro di una sfida di calciomercato tra Juventus e Inter. Le ultime indiscrezioni sulle trattative invernali raccontano dei sondaggi del club nerazzurro per l'esterno italiano del Manchester United. Quest'ultimo nei giorni scorsi sembrava prossimo al trasferimento in bianconero, per una situazione che si è però raffreddata dopo la notizia della permanenza a Torino di Leonardo Spinazzola. Quale sarà dunque il futuro di Matteo Darmian? E soprattutto saranno finalmente maturi i tempi per un ritorno in Italia dell'esterno ex granata?

L'Inter su Matteo Darmian, le ultime notizie di calciomercato

Nelle ultime notizie di calciomercato c'è il sondaggio dell'Inter per Matteo Darmian. I nerazzurri secondo la Gazzetta dello Sport, vorrebbero provare ad inserirsi nella situazione di stallo della trattativa tra il duttile esterno e la Juventus, per piazzare il colpo. L'ex granata classe 1989 in uscita dal Manchester United potrebbe fare molto comodo a Spalletti, alla luce della sua capacità di giocare su entrambe le corsie, e per la notevole esperienza

Matteo Darmian, le cifre della trattativa. L'offerta dell'Inter e quella della Juventus

Qual è l'offerta dell'Inter per Matteo Darmian? Il club nerazzurro ha presentato al giocatore una proposta contrattuale più vantaggiosa rispetto a quella dei bianconeri: 3.5 milioni di ingaggio a stagione, 500mila euro in più degli storici rivali. Un fattore che potrebbe convincere l'ex Torino. Identica invece l'offerta di Inter e Juventus al Manchester United: un prestito oneroso da circa 4 milioni con diritto di riscatto fissato a 8 milioni.

Cosa farà la Juventus con Matteo Darmian

E la Juventus? La permanenza di Leonardo Spinazzola in bianconero, confermata da Massimiliano Allegri ha inevitabilmente raffreddato la pista Darmian. La società bianconera però nonostante le dichiarazioni di facciata su un mercato ormai chiuso, starebbe valutando comunque l'ipotesi di arrivare all'esterno italiano. Il motivo? Il lungo stop di Cuadrado che potrebbe restare ai box per un periodo superiore ai 3 mesi.