Nonostante la sconfitta in finale contro il Qatar, il Giappone esce a testa alta dalla Coppa d'Asia 2019. I Blue Samurai, sconfitti 3-1, oltre a meritare "l'onore della armi" per l'ottimo torneo disputato, si sono resi protagonista di un nuovo gesto di grande civiltĂ . La rappresentativa nipponica ha ripulito alla perfezione gli spogliatoi prima di lasciare lo stadio, lasciando anche un messaggio per gli addetti ai lavori per l'ospitalitĂ , un semplice ma significativo "grazie".

Il Giappone pulisce lo spogliatoio dopo la finale di Coppa d'Asia persa contro il Qatar

Non è riuscita al Giappone l'impresa di vincere la quinta Coppa d'Asia (l'ultima è stata portata a casa nel 2011 sotto la guida di Alberto Zaccheroni). La rappresentativa del Sol Levante è stata sconfitta dal Qatar nell'ultimo atto del torneo continentale con il risultato di 3-1. Primo storico successo della nazionale del Paese qatariota che ospiterà i Mondiali nel 2022. La delusione cocente non ha impedito al Giappone di rendersi protagonista di un gesto che denota una grande civiltà: i calciatori e lo staff tecnico dei Blue Samurai dopo la partita hanno provveduto, prima di andar via, a ripulire lo spogliatoio (come mostrato dalla foto postata dal giornalista Sky Alessandro Alciato). Tutto in ordine dunque nella stanza che ha ospitato i giapponesi che hanno lasciato un messaggio sulla lavagnetta, ovvero un semplice "grazie" per l'accoglienza ricevuta.

Il precedente dopo Giappone-Belgio ai Mondiali di Russia

Non è la prima volta che la nazionale del Giappone si rende protagonista di episodi simili. Anche in occasione degli ultimi Mondiali, i calciatori nipponici hanno provveduto a ripulire gli spogliatoi prima di lasciare la Russia. Dopo la sconfitta rimediata agli ottavi di finale contro il Belgio, dilapidando un vantaggio di 2 reti, il Giappone con grande senso civico ha lasciato tutto in ordine nella stanza riservata alla squadra dell'impianto di Rostov, anche in quest'occasione con tanto di messaggio di ringraziamento. In quell'occasione protagonisti anche i tifosi che dopo il fischio finale con tanto di buste alla mano hanno provveduto a ripulire le zone dello stadio a loro riservato.