Perché l'elicottero del presidente del Leicester, Vichai Srivaddhanaprabha, è precipitato? Cosa ha causato l'avaria al motore che ha portato allo schianto del velivolo nei pressi del King Power Stadium? L’Air Accidents Investigation Branch (Aaib), la struttura investigativa del dipartimento dei Trasporti britannico, ha già fatto scattare l’indagine. Le prossime ore saranno decisive per la ricostruzione della vicenda, per capire cosa sia accaduto in quegli istanti trascorsi dal momento del decollo (mostrato in diretta tv) fino all'esplosione avvenuta a duecento metri di distanza dall'impianto, mentre alcuni spettatori si trovavano ancora nella zona del parcheggio dove era possibile vedere la carcassa del mezzo avvolta dalle fiamme mentre a terra cadevano detriti.

Cosa è successo. Erano circa le 21.30 (ora italiana) quando l'elicottero AW-169 Augusta Westland si è alzato in volo, poco dopo il pilota ha perso il controllo del velivolo che – in base al racconto fatto da alcuni testimoni oculari e raccolto dal tabloid inglese The Sun – ha iniziato a roteare su sé stesso per un problema alla parte posteriore (l'elica di coda s'è fermata) ed è precipitato. Al momento è sicuro che oltre ai due piloti, a bordo vi fossero il presidente Srivaddhanaprabha (confermato da un portavoce della famiglia) e altre due persone tra cui non la figlia, Voramas, 37 anni, Chief Commercial Officer and Executive Vice President of Group Marketing della King Power International Co, e un'altra la cui identità non è stata ancora rivelata.

Le immagini scattate sulla scena dell'incidente sono terribili: hanno mostrato l'elicottero inghiottito dalle fiamme e il fuggi fuggi dei sostenitori, impauriti e costretti a trovare riparo per non restare feriti dalla schegge e dai detriti scaturite dall'esplosione.

E' successo proprio davanti a noi mentre stavamo lasciando la zona del parcheggio. E' orrendo – ha raccontato a The Sun uno dei testimoni -. Ho visto l'elicottero che scendeva, girava molto velocemente e poi udito il rumore dello schianto – ha aggiunto un'altra persona -. E' stato tremendo.

Il portiere della città di Leicester, Kasper Schmeichel, è rimasto sotto shock: era tra i calciatori visti in lacrime fuori dallo stadio mentre i vigili del fuoco spegnevano le fiamme. Distrutto dal dolore, non è riuscito a lasciare lo stadio se non a notte fonda, assistendo alle operazioni di soccorso