Emergono nuove immagini dello schianto dell'elicottero presidenziale in cui hanno perso la vita il patron del Leicester e altre quattro persone, di cui due dello staff, il pilota e un passeggero. Dopo il video delle telecamere esterne allo stadio, c'è anche questo, di un addetto a bordo campo che ha voluto immortalare il decollo dell'elicottero senza sapere che le immagini avrebbero registrato gli ultimi istanti prima della tragedia.

Bisognerà ancora capire le dinamiche che hanno portato l'elicottero del presidente Srivaddhanaprabha a schiantarsi all'esterno del King Power Stadium, la casa delle ‘Foxes' dove sono morte cinque persone. Un incidente che avrebbe potuto causare ancor più vittime se non fosse stato per il pilota che, capendo non c'era più nulla da fare, ha virato verso il parcheggio semideserto.

Le prime immagini shockanti erano arrivate dal circuito interno delle telecamere fisse poste nei pressi dello stadio del Leicetser, le stesse che vengono utilizzate dalla polizia e dalle forze dell'ordine per monitorare momenti a rischio. In lontananza si vede l'elicottero del presidente del club inglese prendere quota e virare regolarmente. Poi, dopo qualche istante in cui sparisce dalla visuale, l'elicottero torna nelle immagini mentre roteando su se stesso perde quota e scompare al di là dello stadio.

Adesso, sotto indagine degli inquirenti sono arrivate anche altre immagini, ben più chiare e nitide di una ripresa a pochi metri dall'elicottero nel suo ultimo volo. Un addetto allo stadio riprende il velivolo in mezzo al campo del King Power Stadium, appena finita la partita. Una prassi consolidata nei match interni del Leicester con cui il presidente Srivaddhanaprabha lascia l'impianto per dirigersi a casa.

Le manovre iniziali avvengono senza apparenti problemi ma è proprio quando l'elicottero è in quota e vira verso la destinazione scelta che qualcosa non funziona più: il velivolo inizia a roteare verso se stesso, cadendo senza alcun scampo oltre le tribune, schiantandosi nel parcheggio dell'impianto, con un impatto violentissimo dove moriranno tutti gli occupanti.