Lecce-Napoli 2-1, video dei gol, cronaca e tabellino: l'esultanza di Chevanton

LECCE-NAPOLI 2-1

MARCATORI: 3′ st Corvia (rig), 22′ st Mascara, 43′ st Chevanton

LECCE (4-4-2): Rosati; Tomovic, Gustavo, Fabiano, Mesbah; Olivera, Vives (24′ st Giuliatto), Giacomazzi, Munari( 34′ st Chevanton); Di Michele, Corvia (47′ st Coppola). ALL. De Canio.

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Yebda (14′ st Mascara), Dossena (14′ st Zuniga); Hamsik (40′ st Pazienza), Lavezzi; Cavani. ALL. Mazzarri.

Allo stadio Via del Mare si gioca Lecce-Napoli per la 36esima giornata di campionato. I salentini cercano la vittoria per alimentare il sogno salvezza, il Napoli è in Champions League ma serve un punto per ottenere l'accesso diretta alla competizione. Sono gli uomini di De Canio a partire col piglio giusto, e dopo sei minuti Munari da buona posizione calcia sull'esterno della rete. Nel Lecce Corvia è il più attivo, ma non riesce a creare pericoli alla porta di De Sanctis. Il Napoli sembra piuttosto apatico, il primo tempo termina 0-0 tra gli sbadigli generali.

Ben altra musica è nella ripresa, ed il risultato si sblocca al 48′. Olivera penetra in area e viene steso da Campagnaro, Valeri fischia il rigore. Dagli undici metri Corvia è perfetto, palla nel sette per il vantaggio leccese. Lo stesso attaccante però dopo pochi minuti va a stendere Lavezzi a pochi centimetri dall'area. Valeri estrae il secondo giallo, espulsione per Corvia. Gli azzurri cominciano a prendere un po' di coraggio, Mazzarri inserisce Zuniga e Mascara che saranno i protagonisti del pareggio. Proprio il colombiano al 67′ pennella un cross per l'ex etneo che di testa sorprende Rosati per l'1-1.

Al 74′ altro episodio che cambia la partita, Cavani già ammonito stende Olivera, secondo giallo ed espulsione anche per l'uruguayano. De Canio lancia nella mischia Chevanton, gioca il tutto per tutto e il suo coraggio viene premiato. Proprio il neoentrato all'88' pesca il jolly con un gran sinistro che sbatte sotto la traversa e varca la linea di porta, 2-1 per il Lecce. Nei minuti di recupero Mascara regala un ultimo sussulto, ma il suo colpo di testa finisce di poco a lato. Vince il Lecce che rilancia le sue ambizioni per la salvezza, il Napoli deve rimandare i festeggiamenti per il terzo posto matematico.

https://www.youtube.com/watch?v=gSkpVzNoSMU