Mateja Kezman, procuratore di Sergej Milinkovic-Savic, è atteso a Roma per parlare del futuro del suo assistito. Le ultime notizie di mercato della Lazio, riportano infatti dell'imminente incontro dell'agente del giocatore serbo con Igli Tare e Claudio Lotito. Mai come adesso sono infatti forti le tentazioni per il "Sergente" biancoceleste: seguito da vicino da Manchester United e Paris Saint-Germain. Della possibile partenza di Milinkovic-Savic, è così tornato a parlare il presidente della Lazio.

"Non si possono obbligare le persone a svolgere il proprio ruolo in un ambiente in cui si sentono strette – ha spiegato Lotito al Corriere dello Sport – Questo però non è il caso di Sergej. Ha dimostrato affetto, responsabilità, serietà. Il suo futuro? Dipenderà dagli eventi e non dalla società. L'anno scorso ho respinto tutti gli assalti, quest'anno si potrebbe proporre un problema di rispetto se il giocatore dovesse prospettare una soluzione diversa".

Le offerte di Manchester United e Paris Saint-Germain

"Potrei avere meno armi per respingere gli attacchi, alcune le ho spese l'anno scorso – ha avvertito il patron biancoceleste – Valuteremo con la massima comprensione la volontà del giocatore per un fatto obiettivo di correttezza dei rapporti. Detto questo, la Lazio non sarà mai indebolita, ma sempre rafforzata, non ci sono dubbi: è il nostro intendimento. Lavoriamo per migliorarci, vedremo. Se credo allo scudetto? I traguardi si raggiungono, non si evocano. Quello che è successo in Inghilterra con il Leicester può accadere in Italia".

Nelle prossime ore potrebbero dunque esserci novità in merito al destino dell'ex giocatore del Genk. Il Manchester United ha già fatto capire di essere pronto a mettere sul piatto ben 80 milioni di euro, mentre il Paris Saint-Germain del nuovo direttore sportivo Leonardo avrebbe messo in preventivo una cifra di oltre 70 milioni per Milinkovic-Savic.