Edinson Cavani

Increscioso episodio avvenuto a Napoli: la villa di Edinson Cavani è stata svaligiata da alcuni (non si sà ancora il numero) malviventi. Per fortuna in casa Cavani non c'era nessuno visto che il Matador è impegnato con le partite di qualificazione al Mondiale 2014 con la sua nazionale. Nessun altro componente della famiglia si trovava nell'abitazione, cosicché i ladri hanno potuto agire indisturbati e dopo aver scassinato l'abitazione ed essere penetrati all'interno hanno portato via oggetti di valore: il danno comunque non è stato ancora quantificato. Cavani è stato già avvertito dell'accaduto e solo al suo ritorno potrà e dovrà prendere atto di ciò che è successo e compiere le dovute azioni in merito. Certo è che Napoli esce danneggiata da quest'episodio che, oltre a far dispiacere all'attaccante uruguaiano, amareggia tutta una città, un popolo e una tifoseria.

Purtroppo questi avvenimenti non sono così rari e possono avvenire anche in altre città identificate spesso come "meno pericolose". Non va dimenticato il caso di Udine, ad esempio, che nell'ultimo periodo ha dovuto fare i conti con due accadimenti del genere: il primo riguardante l'esterno colombiano Armero a cui hanno svaligiato l'abitazione nell'aprile scorso. Solo pochi mesi dopo è toccato al centrocampista bianconero Asamoah derubato mentre giocava in Europa League.