A pochi giorni dall'esordio mondiale del suo Egitto, che forse scenderà in campo senza Salah contro l'Uruguay di Cavani, un vecchio protagonista il calcio europeo è tornato a parlare. Ricordato ancora con affetto da diverse tifoserie, tra cui anche quella della Roma, l'ex attaccante egiziano Mido ha rivelato di essere stato in pericolo di vita a causa della sua condizione fisica. Dopo il suo ritiro dall'attività agonistica, il "Re del Cairo" si è infatti lasciato andare ad una vita esagerata e senza controllo.

"Pesavo 150 kg ed ero arrivato ad un punto in cui non riuscivo a percorrere 30 metri. Se li facevo, iniziavo a sentire dolore alla schiena, alle articolazioni e alle ginocchia – ha dichiarato ai microfoni del "Guardian" – Mi ricordo che stavo scendendo dalla mia barca in Egitto cinque mesi fa – quel giorno fu il punto di svolta nella mia vita – e stavo andando su un’isola. Ero con tre amici ed ero a 300 metri dalla fine dell’isola. La sabbia era un po’ pesante ed era un po’ soleggiato e ho detto loro: "Non posso camminare". Mi dovetti sedere per 30 minuti. Avevo solo 34 anni. In quel momento scattò qualcosa".

Un racconto particolarmente imbarazzante per Mido, che ha poi rivelato ciò che gli venne detto da un medico: "Il dottore mi chiese di fare degli esami del sangue – ha continuato – Quando furono disponibili i risultati, mi fece notare che il valore del mio colesterolo era 320 e che il massimo in media è 200. Ero sull’orlo del diabete e mi disse che se avessi continuato con il mio stile di vita, c’era più dell’80% di possibilità di morire prima dei 40 anni. Mi disse testualmente: "Se continui così morirai".

"Ora ho totalmente trasformato il mio stile di vita – ha concluso l'ex attaccante dell'AjaxNon mangio carboidrati. Non mangio niente di fritto e non mangio carne rossa. Non metto sale né zucchero. Faccio movimento: nuoto, gioco a squash, gioco a calcio, un po' di sollevamento pesi facile. Ma se lo metto in percentuale, tutto dipende dal 70% di ciò che si mangia e dal 30% degli allenamenti. Se vuoi perdere peso, conta quello che mangi".