L'Egitto è ai piedi di Salah. L'attaccante del Liverpool sta stupendo tutti con una stagione straordinaria ed è senza dubbio la stella dell'Egitto che parteciperà ai prossimi Mondiali di Russia. Tutta la nazione africana si aggrappa a Momo, come in passato fece con un altro talento, ovvero Ahmed Hossam Hussein Abdelhami, meglio conosciuto solo come Mido. I due hanno però in comune solo il passato alla Roma, perché se Salah si contraddistingue per uno stile di vita da atleta perfetto, Mido ha gettato alle ortiche il suo talento con un modo di vivere tutt'altro che regolare. E l'ultimo scatto postato sui social network che lo mostra visibilmente appesantito in vacanza, ne è purtroppo una conferma.

Mido extralarge, l'ex attaccante irriconoscibile in vacanza

L'ex calciatore e allenatore classe 1983 ha postato 4 giorni fa un'immagine che è diventata immediatamente virale. In compagnia di alcuni amici su una barca, l'egiziano è apparso quasi irriconoscibile a causa della forma tutt'altro che invidiabile. L'ex atleta si è mostrato visibilmente appesantito, lontano parente del calciatore dal fisico imponente che abbiamo visto in azione sui campi di calcio europei. Un vero e proprio declino dunque per un ragazzo che, a causa di un carattere molto particolare, ha gettato alle ortiche il suo talento ritirandosi ad appena 30 anni.

Mido con diversi chili di troppi in vacanza (foto https://www.instagram.com/ahmedhossammido/)
in foto: Mido con diversi chili di troppi in vacanza (foto https://www.instagram.com/ahmedhossammido/)

Genio e sregolatezza, la carriera dai due volti e la rissa con Ibra

Sin dagli esordi in giovane età Mido ha mostrato doti importanti. Con la maglia dell'Ajax dopo la crescita tra Zamalek e Gent, ha incantato, diventando l'egiziano più famoso del mondo. Un mix di tecnica e fisicità per un centravanti destinato ad avere una carriera di primissimo livello. Purtroppo però, a livello mentale Mido non è allineato con le doti fisiche ed ecco allora alcuni episodi sopra le righe che lo spingono all'addio. Vita privata movimentata e scarso rispetto delle regole interne al club, con il calciatore africano protagonista anche di un alterco con il compagno Ibra, culminato nel lancio delle forbici  verso lo svedese nello spogliatoio

Il flop alla Roma

Il copione non cambia tra Celta Vigo e Marsiglia, con tanto di litigio con un altro top bomber come Didier Drogba. Nel 2004 ecco il trasferimento alla Roma, con contratto quinquennale, da 1.85 milioni di euro a stagione per un affare da 6 milioni di euro. Poche presenze, 8, e zero gol per un ragazzo che a gennaio viene ceduto in prestito al Tottenham, che nel 2006 decide di acquistarlo a titolo definitivo. Anche in Premier però Mido si contraddistingue per le solite bizze, con serate al night, alcol e litigi con i compagni, e dopo le parentesi con Middlesbrough, Wigan, Zamalek, West Ham, Ajax e Barnsley decide di ritirarsi.

Cosa fa oggi Mido

La musica non cambia anche in panchina, nella sua avventura da allenatore sulle panchine di Zamalek, Ismaily e Wadi Degla dove non riesce a rimanere a lungo a causa di divergenze di vedute con club e giocatori. Al momento l'egiziano è fermo in attesa di una nuova esperienza professionale, con la speranza di recuperare anche a 35 anni il tempo perduto.