Abdelamid Hossam Ahmed Hussein meglio conosciuto come Mido quando era giovanissimo sembrava destinato a una carriera strepitosa. Ai tempi dell’Ajax in tanti scommettevano su di lui e credevano che avrebbe realizzato una carriera migliore rispetto al suo amico e allora compagno di squadra Zlatan Ibrahimovic. Non è stato così. Mido, che ha giocato anche con la Roma, ha avuto con il tempo un lungo e lento declino. Nel 2013 si è ritirato, è diventato allenatore e nel frattempo ha preso anche qualche chilo di troppo. Mido è ritornato in grande forma, di chili ne ha buttati giù 37 e simpaticamente ha chiesto su Twitter al c.t. di Cuper di convocarlo in nazionale.

Sul social network l’attaccante ha postato un paio di foto che confermavano gli effetti positivi di una splendida dieta e ha ringraziato tutti coloro che lo hanno pungolato in questi ultimi anni, criticandolo per il fisico poco atletico:

Ho perso 37 chili!!! E ne ho altri 15 da smaltire. Grazie a tutti quelli che mi hanno criticato, a quelli che mi hanno schernito: hanno cambiato la mia storia e il mio stile di vita aiutandomi a tornare ad avere cura di me stesso. Grazie a chi mi ha aiutato a intraprendere di nuovo il mio viaggio”

Infine Mido ha scherzato con il c.t. della nazionale egiziana e si è proposto per il Mondiale, anche se le liste sono già fatte e nessuno può essere più inserito:

Caro Mister Cuper se è alla disperata ricerca di un attaccante io sono a disposizione, in carriera ho sempre segnato un gol in ogni due partite per l’Egitto e quindi al Mondiale almeno una rete la posso garantire.

Di un attaccante in più molto probabilmente ne avrebbe avuto bisogno l’Egitto, perché oltre Salah ce ne sono solo altri tre nella rosa di Hector Cuper, che disputerà il primo Mondiale da allenatore e in rosa di sicuro avrebbe gradito Mido, autore di oltre cento gol in carriera.

Quando Mido aveva qualche chilo in più.
in foto: Quando Mido aveva qualche chilo in più.