Archiviata con una sconfitta l'International Champions Cup, la Juventus torna a guardare alle ultime settimane di mercato per cercare di sistemare una rosa che adesso comincia ad essere troppo ‘ingombrante'. Dalle parti della Continassa, ci sono infatti diversi giocatori che dovrebbero lasciare il club e di conseguenza alleggerire il bilancio dopo gli investimenti fatti in questa estate. Conti alla mano sarebbero dunque nove i bianconeri giudicati ‘di troppo' dalla dirigenza.

Nonostante Sarri ne abbia contati solo sei (e lo ha confermato nell'ultima conferenza stampa), gli esuberi in casa Juventus sarebbero infatti Perin, Pellegrini, Rugani, Khedira, Matuidi, Dybala, Higuain, Mandzukic e Pjaca. Per alcuni di questi c'è già una trattativa impostata, per altri il club spera di far qualcosa negli ultimi giorni a disposizione.

Chi dovrebbe partire e chi potrebbe arrivare

"Il mercato che va in una certa direzione e quello che dico io conta zero", ha fatto sapere il tecnico della Juventus, a margine della sconfitta con l'Atletico Madrid. Vero, forse fino ad un certo punto. Perché Sarri avrà certamente parola in merito al futuro di questi giocatori e di coloro che eventualmente prenderanno il loro posto. Se a lasciare la Continassa saranno solo i sei calciatori a rischio esclusione dalla lista Uefa, la Juventus potrebbe anche non fare più nessuna operazione in entrata. In caso di cessione di tutti e nove gli esuberi, serviranno invece altri investimenti.

Tra i nomi accostati al club campione d'Italia nelle ultime settimane ci sono anche quelli di Mattia Darmian, Paul Pogba e Mauro Icardi. Tre pedine per le tre zone del campo, che verranno ovviamente prese in considerazione solo se ci saranno altrettante cessioni. Tutto dipenderà dunque dalle uscite. Operazioni più difficili del previsto, come hanno ad esempio dimostrato i casi di Higuain e Dybala: al momento non interessati a svuotare il loro armadietto alla Continassa.