Una stagione durissima e sfortunata. L'infortunio subito da Paulo Dybala durante la partita di Champions contro l'Ajax ne è la testimonianza diretta. Nel giorno in cui Massimiliano Allegri gli aveva consegnato anche la fascia di capitano, l'argentino avverte un fastidio muscolare ed è costretto ad abbandonare il campo alla fine del primo tempo. Un brutto segnale rispetto a quanto accadrà nella seconda parte della gara… la Juventus verrà spazzata via dai ‘lancieri' contro ogni pronostico dopo il pareggio (1-1) di Amsterdam. Incassata sconfitta ed eliminazione si guarda avanti e si puntano i riflettori sul campionato che propone la sfida contro la Fiorentina e potrebbe consegnare ai bianconeri la consolazione dell'ottavo scudetto consecutivo. Basta un punto ma, almeno per adesso, non c'è molta voglia di pensare alla festa tricolore dopo la batosta in Coppa.

Dybala salta la Fiorentina e forse anche Inter e Torino

Allegri fa la conta dei calciatori a disposizione, a cominciare proprio dalla Joya il cui "problema al quadricipite" (come chiarito dallo stesso allenatore) potrebbe richiedere un po' di tempo perché guarisca. Quanto? Almeno un paio di settimane, secondo le previsioni più ottimistiche. Di sicuro non ci sarà contro la Viola e resta in forte dubbio anche per il derby d’Italia con l’Inter del 27 aprile e quello con il Torino. Roma-Juventus può essere la gara in calendario per il rientro. Di più se ne saprà nella giornata di giovedì, quando gli esami strumentali chiariranno l'entità dell'infortunio a margine di un'annata da dimenticare (5 gol in A, altrettanti in Champions e un rendimento a singhiozzo).

La situazione dell'argentino, però, non è l'unica nota dolente del post Champions e alimenta il rammarico per essere arrivati all'appuntamento cruciale della stagione (i quarti con l'Ajax) con pedine importanti della rosa gravate da problemi fisici: Chiellini, Mandzukic, Douglas Costa le assenze più pesanti, che si sono aggiunte a quelle di Caceres e Perin (che dovrà essere operato alla spalla).