Quando tornerà in campo Giorgio Chiellini? Come procede il recupero del difensore della Juventus dal grave infortunio al ginocchio rimediato a fine agosto? Con Demiral ko per 4-6 mesi, coperta corta per Sarri in difesa con a disposizione solo Bonucci, de Ligt e Rugani (tolto dal mercato). Ecco allora che il rientro del capitano è attesissimo, soprattutto nella fase più calda della stagione. Per rivedere Chiellini con la maglia della Juve sul terreno di gioco bisognerà aspettare almeno i primi di marzo, con le sue condizioni che saranno valutate di settimana in settimana

Juventus, quando torna in campo Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini continua a lavorare per il completo recupero dall'infortunio dello scorso agosto. Una partita con un gol per il centrale in stagione, prima della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro in allenamento. Il peggio è ormai passato per il difensore che a fine novembre, dopo la riabilitazione per l'intervento chirurgico è tornato a correre. Quando tornerà in campo con la Juventus? Le sue condizioni saranno valutate di settimana in settimana, con il rientro che al momento è previsto per marzo. L'ipotesi di un rientro a fine febbraio sembra essere definitivamente tramontata, con la voglia di non rischiare di anticipare i tempi

Chiellini e i tempi di recupero dall'infortunio. Il punto in vista della Champions

Ridotte al minimo le possibilità di una presenza in campo di Giorgio Chiellini nell'andata degli ottavi di finale di Champions contro il Lione in programma il 26 febbraio in terra francese. Più probabile la possibilità per Sarri di contare sul giocatore, anche solamente in panchina, nel match di ritorno del 17 marzo. Sarà fondamentale vedere come il ginocchio di Chiellini risponderà alle sollecitazioni delle prossime settimane, quando dovrebbe lavorare con il pallone e poi rientrare il gruppo, in primis durante gli allenamenti.

Aspettando Chiellini, Sarri e la Juve si affidano a Bonucci, de Ligt e Rugani

Fino ad allora, continuerà a dare il suo contributo dietro le quinte come fatto finora, con la sua presenza fissa anche in occasione delle partite. Toccherà a Bonucci e de Ligt fare gli straordinari, con Rugani (che non partirà dunque a gennaio nonostante le tante richieste) pronto a garantire un'alternativa a quelli che ormai sono i due titolari dopo l'infortunio di Demiral. Nessun intervento sul mercato di gennaio