Come giocherà il Milan adesso che il forfait dell'ultima ora di Gonzalo Higuain è confermato? Quale soluzione adotterà Gennaro Gattuso per sopperire alla eventuale assenza del Pipita? Il Pipita parte dalla panchina mentre al suo posto dal primo minuto ci sarà Patrick Cutrone. Il modulo non sarà toccato: i rossoneri si presenteranno con il tridente alla finale di Supercoppa contro la Juventus ma in cima alla prima linea ci sarà il bomber cresciuto nel settore giovanile del club, il ‘ragazzo' che nella scorsa stagione ha scalzato Kalinic e André Silva, la punta che negli ottavi di Coppa Italia ha realizzato una doppietta contro la Samp nel finale e spinto la squadra ai quarti. Non sembrano esserci alternative differenti o abbastanza valide, con il tecnico che spera di poter disporre dell'ex Real nella di Jeddah.

Il mistero sulle condizioni di Higuain e le voci di mercato

Tutto nasce dall'assenza di Gonzalo Higuain nella foto ufficiale del Milan assieme al ministro dello Sport saudita. Ci sono tutti, dai calciatori convocati fino al presidente Scaroni e al nuovo amministratore delegato, Gazidis. Tutti, staff tecnico compreso, meno uno: il Pipita. Che fine ha fatto? Il Milan ha prima fatto sapere che l'assenza era motivata da un trattamento fisioterapico poi ha spiegato che il calciatore – assente anche nella seduta di stretching e risveglio muscolare – è stato fermato da "qualche linea di febbre". L'episodio ha alimentato le voci sulla cessione del calciatore al Chelsea.

Le probabili formazioni di Juventus-Milan

Nessun dubbio in particolare per la Juventus che andrà in campo questa sera. Non c'è Mandzukic (infortunato) e Douglas Costa ha maggiori chance rispetto a Bernardeschi di completare il tridente con Dybala e CR7. A centrocampo ballottaggio tra Bentancur e Khedira ma con l'uruguagio che parte favorito. Cancelo dovrebbe giocare dall'inizio in difesa.

  • Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Ronaldo. All.: Allegri.

Higuain non gioca dall'inizio, non c'è alcun dubbio in queste ore di immediata vigilia della gara. Cosa blocca l'argentino? Ufficialmente – secondo la versione fornita dal Milan – lamenta una indisposizione febbrile. Non ce la fa ed è pronto Cutrone: toccherà a lui prendere il posto del sudmericano nel tridente completato da Calhanoglu e Castillejo. Paquetà ancora titolare dopo la buona prova di Genova.

  • Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Castillejo, Cutrone, Calhanoglu. All.: Gattuso.