Il grave infortunio capitato a Giorgio Chiellini (lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, fuori per 4/5 mesi) stoppa almeno fino alla prossima sessione invernale di gennaio le cessioni della Juventus nel reparto difensivo. Se Rugani sembrava candidato a lasciare i bianconeri, adesso avrà qualche mese di tempo in più per convincere Maurizio Sarri: si giocherà il posto in squadra con Bonucci, de Ligt e Demiral poi toccherà a lui meritare fiducia e continuità che finora gli sono mancate. Quanto al capitano, verrà operato e – al di là del cauto ottimismo sui tempi di recupero scaturito dall'entità del trauma (non rottura) – e non potrà essere pronto prima di febbraio dell'anno prossimo.

Chiellini fuori dalla lista Champions

Per adesso resterà fuori dalla lista Champions che i bianconeri presenteranno in occasione della fase a gironi (si parte il 18 settembre a Madrid contro l'Atletico) e al suo posto ci sarà proprio l'ex centrale dell'Empoli (almeno fino a quando Chiellini non avrà recuperato sì da rientrare nel novero per la Coppa a partire dalla fase a eliminazione diretta).

Rugani resta, salvo sorpresa: le ultimissime di mercato

Salvo sorprese dell'ultima ora – le trattative ufficiali di calciomercato chiuderanno il 2 settembre – e complice la necessità di organico, Rugani non si muoverà da Torino. secondo le ultimissime notizie riportate dal quotidiano La Stampa non sono da escludere novità last minute in casa bianconera. Non in attacco (con la cessione di Dybala e l'arrivo di Icardi) ma nel reparto difensivo: qualora Rugani dovesse comunque lasciare la Juventus, il club avrebbe già pronta l'alternativa. Una già ‘in casa': si tratta di Romero attualmente in prestito al Genoa (in tal caso verrebbe anticipato il suo arrivo). L'altra come trattativa da perfezionare in questi pochi giorni che mancano alla conclusione delle operazioni: ovvero, bussare di nuovo alla porta del Barcellona per Umtiti.