La sconfitta in Coppa Italia e il pareggio beffa con il Parma, sono un piccolo campanello d'allarme per la Juventus in vista delle prossime sfide di campionato e soprattutto in vista del ritorno in campo in Champions League con l'Atletico Madrid. Nonostante tutto, Massimiliano Allegri ha analizzato il 3 a 3 con gli emiliani senza perdere il sorriso: "La squadra ha fatto una buona partita e ha tirato molto in porta. E' stato un match divertente, anche se poi alla fine è terminato con il pareggio".

Le leggerezze difensive

Per commentare i due gol presi quando la partita sembrava già chiusa, Allegri non ha però mancato di tirare le orecchie ai suoi giocatori: "Siamo stati leggeri in fase difensiva e abbiamo sbagliato sul secondo e soprattutto sul terzo gol – ha aggiunto il tecnico livornese, davanti alle telecamere di Dazn – Sul pareggio c'è stato un errore clamoroso, con una giocata concettualmente sbagliata. La partita era finita e non esiste al 95esimo giocare una palla dentro la nostra area. Piuttosto buttarla fuori, anche in tribuna. E non bisogna vergognarsi di farlo. Abbiamo commesso errori a difesa schierata, Inglese ha avuto più spazio e la meglio su Caceres che era tanto che non giocava".

Allegri pensa al Sassuolo

"Queste sono giocate fatte superficialità, che poi paghi lasciando punti per strada. Siamo stati fortunati con la Lazio e oggi siamo stati puniti. Bisogna alzare l'attenzione e tornare a far fatica quando c'è da difendere – ha spiegato AllegriPer noi non cambia niente perché abbiamo un buon vantaggio, però bisogna avere la giusta concentrazione e non dare nulla per scontato. Preoccupato per l'Atletico Madrid? No, ora dobbiamo pensare solo al Sassuolo. Questo mezzo passo falso ci fa bene in questo momento. Il campionato non è finito, dobbiamo ancora fare tante vittorie. Non esiste fare tre gol in casa e prenderne altrettanti"