Cosa è successo nel vertice andato in scena presso il centro sportivo della Juventus, alla Continassa, tra Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli? L'incontro che ha visto anche la partecipazione del vicepresidente Pavel Nedved e il capo dell'area Sport Fabio Paratici, si è rivelato importante ma non definitivo. Le parti hanno parlato a lungo, ribadendo le loro posizioni e ragionando sul futuro della Juventus. Nessuna presa di posizione e nessun comunicato ufficiale con appuntamento rimandato a domani venerdì 17 maggio, quando ci sarà il terzo incontro, che potrebbe rivelarsi decisivo.

Juventus, vertice Allegri-Agnelli alla Continassa

Dopo la cena di ieri sera, Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli si sono ritrovati oggi presso il centro sportivo della Continassa. Il presidente della Juventus, alla presenza del suo vice Pavel Nedved e del responsabile area Sport, Fabio Paratici ha avuto modo di affrontare nuovamente il discorso relativo al futuro della squadra bianconera e della possibilità di proseguire o meno il matrimonio con il tecnico toscano. Un vertice che è durato circa 2 ore, con Allegri che è stato il primo ad andar via, al contrario dei dirigenti che sono rimasti ancora mezz'ora all'interno del centro sportivo.

Quando ci sarà l'incontro decisivo per il futuro di Allegri, nuovo vertice con Agnelli venerdì

Smentita la possibilità di un comunicato ufficiale, che rappresenterebbe anche la fine del tormentone relativo alla permanenza del mister toscano: quello di oggi a quanto pare è stato un altro summit interlocutorio, ma comunque importante per ribadire le rispettive posizioni e provare a capire i margini per proseguire insieme. Le ultime indiscrezioni che filtrano dagli ambienti vicini alla Juventus, non hanno dubbi sulla data del terzo incontro Agnelli-Allegri che dovrebbe andare in scena domani venerdì 17 maggio. Lecito pensare che possa trattarsi di quello definitivo e decisivo per capire se la volontà dei bianconeri è quella di andare avanti con il mister livornese o no.

Cosa vuole Allegri per restare alla Juventus

Nell'incontro andato in scena oggi alla Continassa, Massimiliano Allegri ha certamente ribadito quelle che sono le sue volontà per proseguire la sua avventura  alla Juventus. Il tecnico avrebbe messo sul piatto la prospettiva di una vera e propria rivoluzione che passerebbe dalla cessione di numerose pedine, come Cancelo, Dybala, Pjanic e Douglas Costa (anche i giocatori avrebbero seguito la situazione, come confermato da una chat Whatsapp, come rivelato dal Corriere dello Sport. Un maggior potere decisionale dunque in sede di mercato, situazione non del tutto gradita al tandem Paratici-Nedved. Il tutto finalizzato ad un progetto che preveda l'inserimento di top player in difesa e centrocampo. Questa la priorità del tecnico dunque piuttosto delle cifre relative al possibile rinnovo del contratto. D'altronde secondo quanto riportato da La Stampa per quanto concerne i vincoli contrattuali, Agnelli avrebbe messo sul piatto un ingaggio ritoccato da 7.5 a 8 milioni.

In caso di addio di Allegri alla Juve, chi sarà il nuovo allenatore

In attesa che arrivi la tanto attesa fumata bianca sul futuro della Juventus, i tifosi si scatenano sui social. Grande la curiosità per capire cosa succederà in caso di rottura tra Allegri e la Juventus. Chi potrebbe raccogliere la sua eredità diventando il nuovo allenatore bianconero? Difficile, anzi difficilissimo arrivare ai sogni Klopp, Guardiola e Pochettino, nella giornata in cui anche Deschamps ha fatto capire di preferire una permanenza in patria. Con Conte promesso sposo dell'Inter (ma sempre in attesa degli sviluppi della situazione Juventus), rientra tra i papabili Simone Inzaghi anche se dopo la vittoria della Coppa Italia, sarà ancor più difficile trattare con il presidente Lotito