Ivan Radovanovic è l'ultimo colpo di calciomercato del Genoa. Il club del presidente Enrico Preziosi si conferma ancora una volta attivissimo in sede di trattative e chiude anche la trattativa con il Chievo per l'esperto centrocampista serbo. Quest'ultimo in mattinata si è sottoposto alle visite mediche con il suo nuovo club, prima di spostarsi nella sede dei rossoblu per apporre la firma sul primo contratto con il Genoa.

Ivan Radovanovic al Genoa, visite mediche e firma nelle ultime notizie di calciomercato

Il Chievo rappresenta ormai il passato per Ivan Radovanovic. Il calciatore serbo si è sottoposto questa mattina alle visite mediche con il Genoa presso l'Istituto Baluardo spostandosi poi in sede a Pegli per la firma sul contratto che lo legherà al Grifone per due stagioni e mezzo. Grande entusiasmo per il centrocampista che ha dichiarato: "E' da un paio di sessioni di mercato che il Genoa mi cercava ma il Chievo ha sempre voluto trattenermi: adesso è arrivato il momento. Non ho mai fatto tanti gol in carriera ma spero di farne molti col Genoa".

Radovanovic-Genoa, le cifre della trattativa

Per Ivan Radovanovic contratto di due anni e mezzo con il Genoa. Le cifre dell'operazione di calciomercato relativa all'esperto centrocampista classe 1988 ex di Atalanta, Pisa, Bologna e Novara sono note da tempo. Trasferimento a titolo definitivo quello del serbo, pagato dal club di Preziosi 4 milioni di euro. Una cifra importante per i rossoblu che dopo il colpo Sturaro rinforzano ulteriormente il proprio centrocampo. Il Chievo si "consola" con l'arrivo del giovane Assane Dioussé dal St-Etienne: il senegalese conosce bene il calcio italiano in virtù del suo passato all'Empoli

Quante operazioni di calciomercato per il Genoa a gennaio

Enrico Preziosi dunque non si smentisce, confermandosi uno dei presidenti più attivi in sede di mercato. Dopo le cessioni di Piatek al Milan e di Omeonga all’Hibernian. il Genoa ha piazzato numerosi colpi in entrata: dal portiere Jandrei arrivato dalla Chapecoense, all’esterno Pezzella dall’Udinese, fino al ritorno di Sturaro, e ai colpi Schafer e Sanabria. Ora l’operazione Radovanovic che potrebbe non essere l’ultima.