"Troppo vecchio per giocare a calcio? Sarà il mio corpo a dirmi quando smettere". A poche ore dalle dichiarazioni del 52enne Kazuyoshi Miura, attualmente impegnato nella seconda divisione giapponese, dalla quinta categoria israeliana arriva una clamorosa notizia che inevitabilmente dà ragione all'ex attaccante nipponico del Genoa. Nelle scorse ore, Itzhak Hayk, è infatti entrato nel Guinness dei primati come giocatore più anziano a giocare una partita di calcio ufficiale.

C'è riuscito all'età di 73 anni e nella partita disputata nella quinta categoria del calcio israeliano dal suo club: il Maccabi Ironi o Yehuda. Nato in Iraq ma di cittadinanza israeliana, presa dopo essersi trasferito in Israele nel 1950, Itzhak Hayk continua dunque a difendere i pali della sua squadra e lo ha fatto anche in questa speciale occasione, davanti agli occhi del giudice ufficiale del Guinness World Record: presente al campo del Maccabi Ironi o Yehuda per dare ad Hayk la targa celebrativa.

Il precedente primato di Robert Carmona

Con la partita giocata davanti ai propri tifosi, e in un campo circondato dai cartelloni pubblicitari della sua azienda (specializzata in attrezzature da palcoscenico), Itzhak Hayk ha così battuto il precedente record conquistato dall'uruguaiano Robert Carmona, che giocò nell'ottobre del 2015 una partita ufficiale nel Club Pan de Azúcar all'età di 55 anni.

Nonostante la sconfitta per 4-1 contro la formazione dello Ramat Israel, per il settantatreenne portiere israeliano è stata comunque una giornata indimenticabile, una festa alla quale hanno partecipato diverse persone, tutte pronte ad applaudire l'incredibile record del giocatore del Maccabi Ironi o Yehuda: diventato ufficialmente il giocatore più vecchio ad indossare scarpini e guantoni e a scendere in campo.