Le ultimissime notizie di calciomercato sull'Inter si concentrano su due nomi: Nicolò Barella, affare concluso con il Cagliari: Romelu Lukaku, operazione difficile ma non impossibile con il Manchester United e per la quale occorrerà più tempo per provare ad ammorbidire la reticenza degli inglesi, arroccati dietro una somma proibitiva al momento per i nerazzurri. Quali sono le cifre e perché la richiesta da parte dei Red Devils è così alta? Nell'incontro che il direttore sportivo, Ausilio, ha avuto con Matthew Judge (diesse dei Red Devils) la posizione espressa è stata la seguente: volete il calciatore? sappiate che non trattiamo per meno di 73 milioni di sterline (83 milioni in euro). Un importo molto più alto rispetto ai 65/70 messi a budget dai nerazzurri e in base a una formula (cessione definitiva) lontana dalla proposta interista (prestito oneroso con obbligo di riscatto e possibilità di dilazionare in due rate l'esborso).

I dettagli economici della trattativa dell'Inter per Lukaku

Lukaku è arrivato al Manchester United nel 2017 per una somma di 75 milioni (83.4 milioni in euro) e attualmente è a bilancio per 45 milioni di sterline (50 milioni di euro), numeri che determinano, per effetto di una serie di voci contabili, un ammortamento da 17 milioni di euro. E' quest'ultima la cifra necessaria dalla quale partire per invogliare gli inglesi meditare sul sì alla proposta di prestito, ipotesi rispetto alla quale non c'è stato alcun segnale di apertura per adesso. Fumata grigia? Sì ma con uno spiraglio, ovvero che da Old Trafford accettino un pagamento biennale (ipotesi paventata dalla Gazzetta dello Sport). Cosa ha dalla sua l'Inter? L'accordo con il giocatore che s'è detto disponibile al trasferimento in virtù di un contratto di 5 anni con ingaggio netto (compresi i bonus) di 9 milioni a stagione.

Il belga in tournée in Asia coi Red Devils, il 20 luglio la sfida con i nerazzurri

In attesa che la matassa si sbrogli e di conoscere definitivamente il proprio futuro, Lukaku è in Australia con il resto della squadra per la tournée precampionato: ufficialmente l'attaccante si allena a parte per un problema alla caviglia ma è inevitabile che attenda di capire quale sarà la maglia da indossare nella prossima stagione. Magari prima del prossimo 20 luglio in occasione della partita a Singapore di International Champions Cup proprio contro l'Inter.