Icardi era convocato ma ha deciso di non viaggiare con la squadra.

Sono queste le parole utilizzate da Luciano Spalletti ai microfoni di Sky Sport 24 in merito alla mancata presenza di Mauro Icardi. Il tecnico nerazzurro, poco prima della conferenza stampa ufficiale che precede la gara d'andata dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Rapid Vienna, ha apportato della vicenda del suo numero 9 in questo modo:

La decisione è stata dolorosissima ed è stata presa di comune accordo da tutte le componenti della società ma è stata fatta solo ed esclusivamente per il bene dell'Inter. Bisogna dire le cose come vanno e anche nelle migliori famiglie si fa così. Il ragazzo era normalmente convocato ma lui ha deciso di non venire. È stato lui che ci ha comunicato che non avrebbe partecipato a questa trasferta.

Spalletti si è soffermato sulla vicenda che riguarda l'attaccante argentino e ha parlato di come è stata presa la decisione di togliergli la fascia da capitano per affidarla a Samir Handanovic:

È stata una decisone difficile e dolorosa ma è stata presa al momento giusto. Icardi ci è rimasto male ma ci sono delle cose intorno che disturbano lui e la squadra e che andavano messe a posto. È stato difficile anche per noi comunicarglielo. I nostri dirigenti sanno fare i contratti e risolveranno anche questa situazione ma ora concentriamoci sul match per fare risultato.

Spalletti durante la conferenza stampa ha risposto a chi gli chiedeva se potessero esserci altre prese di posizione della società dopo la decisione che ha preso Icardi di non andare a Vienna con la squadra:

Sono tutti passaggi che verranno fatti di conseguenza a ciò che è successo. Per noi non cambia niente nella gestione del calciatore ma si era venuta a creare questa difficoltà che ci vedeva tutti coinvolti. Noi vogliamo usare il ragazzo per le qualità che ha e che sappiamo ma purtroppo domani non lo avremmo con noi. Verrà sostituito da un ragazzo che si chiama Lautaro che ha giocato meno finora ma ha fatto vedere domenica come il soprannome che gli hanno dato è molto pertinente per come è entrato nella partita.

Sul Rapid Vienna: Squadra di carattere ma vogliamo vincere

Il tecnico nerazzurro ha parlato della gara contro il Rapid e ha fatto una veloce descrizione della squadra che andranno ad affrontare i suoi ragazzi domani sera:

Rapid Vienna? È una squadra che ha carattere, ha passato il turno con un girone difficile. Sanno bene ciò che vogliono e qual è l'obiettivo che vogliono raggiungere. Noi siamo venuti qui per vincere la partita. Noi abbiamo da mettere tutte le attenzioni possibili in questa gara e speriamo che la squadra reagisca nel modo giusto.