Marcelo Brozovic è il giocatore capace di soddisfare tutte le richieste, non solo di Luciano Spalletti. Il nome del duttile centrocampista croato è finito al centro di un curioso siparietto social, sull'account spagnolo dell'Inter. Protagonista un tifoso che con un tweet insolito ha richiesto ai nerazzurri come vedere canali pornografici. La risposta del club nerazzurro è stata esilarante, con l'esaltazione delle doti tecniche proprio di Epic Brozo.

La curiosa domanda social per l'Inter

L'Inter attraverso il suo account social spagnolo su Twitter ha permesso ai tifosi di porre domande attraverso l'hashtag #InterResponde. Tante le curiosità dei sostenitori nerazzurri su club e calciatori, e tra queste non sono mancate anche quelle più curiose. Rientra in questa categoria la domanda dell'utente Saul Morales che ha chiesto all'Inter come poter fare per visualizzare dei canali pornografici. Una domanda a dir poco insolita che però non ha colto di sorpresa i gestori dell'account spagnolo del club del capoluogo lombardo. Probabilmente alla base della stessa c'è la grande confusione dell'utente che ha scambiato l'Inter con una piattaforma che si occupa di telecomunicazione.

Vedere giocare Brozovic equivale ad un porno, la risposta curiosa dell'Inter su Twitter

Ecco allora che l'Inter ha deciso di rispondere in maniera ironica, mantenendo dunque la promessa di dar seguito a tutte le richieste dei tifosi. Questo l'invito riservato all'utente: "Caro Saul, vedere giocare Brozovic tutte le settimane dovrebbe risolvere il tuo problema". Una battuta che ha scatenato l'ilarità dei sostenitori che hanno pubblicato una pioggia di risposte con tanto di gif di Brozovic, tra i calciatori più amati tra il popolo nerazzurro. Oltre al suo ormai proverbiale Epic Brozo (ovvero la posa speciale con la mano sotto il mento), anche in questa annata il croato ha catalizzato l'attenzione non solo con le sue prestazioni, ma anche con le sue curiose iniziative. La principale è quella relativa ai calci di punizione, con il suo tuffo in orizzontale alle spalle della barriera per intercettare un'eventuale battuta rasoterra degli avversari.