La Figc dice sì all'Inter. Il massimo organo calcistico italiano ha deciso di dare l'ok alla società nerazzurra che in occasione della sfida di Serie A contro il Sassuolo, potrà contare su tantissimi piccoli tifosi al Meazza. Il primo anello dell'impianto milanese infatti sarà aperto esclusivamente a bambini e ragazzi, nonostante la squalifica decisa dal giudice sportivo dopo gli ululati razzisti a Kalidou Koulibaly in occasione di Inter-Napoli.

Inter, niente ricorso per chiusura stadio San Siro dopo ululati razzisti ma bimbi in curva

Il giudice sportivo aveva punito l'Inter con due turni a porte chiuse allo stadio San Siro e "ulteriore gara con il settore secondo anello verde privo di spettatori". Un provvedimento legato agli ululati razzisti riservati al giocatore del Napoli Kalidou Koulibaly, in occasione del confronto del 26 dicembre scorso. Il club nerazzurro ha deciso di non presentare ricorso per il provvedimento chiedendo però alla Figc, la possibilità di poter riempire gli spalti di bambini e giovani tifosi, per "lanciare un segnale forte e chiaro contro ogni forma di discriminazione e violenza", in occasioni delle gare interne contro Benevento (Coppa Italia) e Sassuolo (Serie A).

Inter-Sassuolo, sì della Figc ai bambini in curva

Secondo quanto riportato dall'Ansa è arrivata la risposta della Figc che ha deciso di premiare la richiesta dell'Inter. Il club nerazzurro dunque potrà aprire il primo anello dello Stadio San Siro in occasione del match contro il Sassuolo in programma sabato 19 gennaio alle 20.30. Potranno però assistere alla partita solo bambini e ragazzi, una situazione studiata per dare un segnale forte contro il razzismo, puntando sull'entusiasmo, sulla bontà e la purezza dei giovani tifosi. L'Inter avrebbe già avviato i contatti con le scuole primarie e secondarie di primo grado del capoluogo lombardo, oltre al Centro Sportivo Italiano per mettere a disposizione i biglietti per la partita.