Romelu Lukaku è la stella dell'Inter, arrivato da pochi giorni ha già conquistato tutti. I tifosi lo adorano già e pensano che con lui i nerazzurri possano tornare a lottare per lo scudetto, per via della sua fama, ha segnato tanto e dovunque e anche del suo costo, 65 milioni di euro (mai l'Inter aveva speso così tanto per un calciatore). L'Inter gli ha assegnato anche la maglia numero 9, che è stata per tante stagioni di Mauro Icardi. Lukaku ha debuttato contro la Virtus Bergamo, ha fatto quello che abitualmente fa e cioè segnare. Chi lo ha affrontato è rimasto profondamente sorpreso, in positivo, dal bomber belga.

Le parole di chi ha affrontato Romelu Lukaku, all'esordio con l'Inter

Protagonista nella prima amichevole da giocatore interista, si è presentato segnando quattro gol, Lukaku ha mostrato tutto il suo strapotere fisico. Il calciatore della Virtus Bergamo, compagine che gioca in Serie D, Danilo Capitanio parlando del belga ha detto, a Sport Mediaset:

Non è facile da marcare. Al primo impatto risalta la sua struttura fisica che è davvero impressionante. Inoltre è molto abile tatticamente e tecnicamente.

Mentre il capitano Riccardo Riva ha svelato che Lukaku conosce già l'italiano:

Mi ha colpito il fatto che dopo pochi giorni sapeva già qualche parola di italiano, era già integrato con i compagni e questo è sintomo di grandissima intelligenza.

Lukaku e gli allenamenti di Conte

In un'intervista rilasciata a ‘Otro' il bomber ha parlato degli allenamenti di Conte, ha detto che sono durissimi, come in tanti sanno ma forse non pensava fossero così faticosi: "In Inghilterra si lavora tanto, ma qui si fa davvero fatica". L'ex c.t. vuole mettere in campo Lukaku già nel Monday Night della 1a giornata con il Lecce e spera di averlo già in grande forma a metà settembre, per il derby e l'esordio in Champions.