Alla ripresa del campionato ci saranno tre super sfide, si affronteranno tra loro le prime sei della classifica. Negli anticipi si giocheranno Roma-Napoli e Juventus-Lazio, mentre domenica sera in posticipo andrà in scena il derby di Milano. Un match mai banale, che potrebbe far capire qual è la vera consistenza delle squadre di Spalletti e Montella. Di entusiasmo a Milano ce n’è tanto, e con largo anticipo è stato già stabilito il record di incasso.

Battuto il record d’incasso di Inter-Milan dell’aprile 2017.

A oltre una settimana dal derby c’è già un primato battuto. Perché Inter-Milan che si disputerà il 15 ottobre vale già 4,5 milioni di euro d’incasso. Frantumato così il record stabilito lo scorso 15 aprile, quando si arrivò a un incasso di 4,2 milioni. Quel derby fu pirotecnico, l’Inter avanti di due gol fu raggiunta al 97’ dai rossoneri che evitarono il k.o. e conquistarono un punto prezioso in chiave europea.

Il derby di Spalletti.

Abituatissimo alle stracittadine della Capitale, il tecnico toscano si presenterà imbattuto nel suo primo derby milanese. L’Inter con Spalletti è diventata una squadra molto quadrata, ha subito solo tre gol ed è ancora imbattuta, come Napoli e Juventus, le squadre con cui lo scorso anno con la Roma l’esperto allenatore ha battagliato fino all’ultima giornata. Quello con il Milan è un test importante per l’Inter, che nelle ultime cinque partite ha ottenuto tredici punti, ma non ha mai brillato particolarmente ed ha faticato anche con le ultime due della classe.

Derby fondamentale per Montella.

Sarà il terzo derby milanese per il tecnico campano, che curiosamente lo scorso anno li ha pareggiati entrambi per 2-2. Montella non si gioca la panchina, ma le due sconfitte subite in campionato contro Sampdoria e Roma non lo hanno aiutato e hanno creato grande malumore nell’ambiente. C’è grande curiosità anche per il modulo che l’allenatore adotterà contro l’Inter. La difesa a quattro era stata messa da parte, ma il 3-5-2 non dà fluidità al reparto offensivo.