È già l'Inter di Antonio Conte e Romelu Lukaku. Nel poker rifilato al Lecce nel monday night della 1a giornata di Serie A, il bomber belga colpo del mercato nerazzurro è stato gettato subito nella mischia nel mister salentino, e dopo un'ora di gioco ha trovato il suo primo gol italiano. Non c'è da stupirsi, visto che per il gigante classe 1993 si tratta del quarto debutto con gol della sua carriera dopo quelli con West Bromwich, Everton e Manchester United.

Romelu Lukaku, primo gol e inchino ai tifosi in Inter-Lecce 4-0

Una prestazione subito di spessore, premiata dal gol del momentaneo 3-0 con un tap-in vincente dopo una conclusione del suo compagno di reparto Lautaro. Si è presentato così Romelu Lukaku ai suoi nuovi tifosi dell'Inter in Serie A. Debutto con gol dunque per il bomber belga, che è arrivato al termine di un braccio di ferro di mercato con il Manchester United (e la Juventus), nell'estate del rinnovamento nerazzurro targato Antonio Conte. Primo gol ufficiale con la maglia interista ed esultanza speciale con tanto di inchino ai suoi nuovi tifosi.

Lukaku, quarto esordio con gol in carriera

L'esordio con gol, non rappresenta certo una novità per Romelu Lukaku: il bomber classe 1993 nella sua carriera ha dimostrato di saper reggere l'emozione in altre 3 occasioni, trovando la via della rete al debutto con altre 3 squadre, ovvero con il WBA, l'Everton e il Manchester United. Nel 2012/2013 un giovane Lukaku, appena arrivato al West Brom si mette in mostra subito segnando al Liverpool la prima delle 17 reti stagionali in campionato. Dopo la parentesi al Chelsea, ecco il nuovo exploit con la maglia questa volta dell'Everton: il 21 settembre 2013, buona la prima con i toffees con la rete decisiva nella vittoria al West Ham.

L'Inter si gode Lukaku e spera nell'exploit in stile United

L'ultimo esordio con gol prima di quello con l'Inter arriva con il Manchester United, due stagioni or sono. Nell'agosto 2017, il centravanti della nazionale belga, debutta con i Red Devils nella Supercoppa Europea, trovando la rete nella sconfitta con il Real Madrid. Un momento magico per Lukaku che poi va a segno anche contro il West Ham con una doppietta. Se il buongiorno si vede dal mattino, allora Conte e i tifosi dell'Inter possono davvero sorridere.