Ricorso per impugnare la decisione del direttore di gara, Martin Atkinson, che ha prima ammonito Son Heung-min per il fallo su André Gomes, da cui è scaturito il terribile infortunio del portoghese, poi ha cambiato la decisione ed estratto il cartellino rosso nei confronti del calciatore del Tottenham. Lo avrebbe fatto sia per le condizioni del centrocampista dell'Everton sia per il suggerimento giuntogli dalla cabina del Var rispetto alla dinamica dell'azione e alle conseguenze. Gli Spurs si appellano a questo particolare per rigettare la squalifica del giocatore la cui infrazione era stata inizialmente sanzionata dal direttore di gara con il ‘giallo'.

Il ricorso del Tottenham contro rosso e squalifica di Son

Perché l'arbitro ha optato per il provvedimento più severo? Lo ha chiarito una nota ufficiale della Premier League nelle ore immediatamente successive alla gara di campionato: l'espulsione diretta era motivata dalla necessità di censurare un intervento che "ha messo in pericolo l'incolumità e la sicurezza di un giocatore" a causa di quell'intervento falloso.

Il caso dell'errore evidente. È questa l'essenza dell'appello presentato dagli Spurs che – secondo le linee guida della Football Association – mirano a dimostrare come il cartellino rosso estratto dal direttore di gara sia stato un ‘errore evidente'. La tesi difensiva verrà discussa dinanzi a una commissione disciplinare che valuterà la mozione sollevata dalla società londinese: nell'ipotesi di accoglimento dell'istanza la squalifica del calciatore verrebbe immediatamente ritirata.

Qual è la tesi difensiva del Tottenham. Secondo la versione dei fatti esposta dal Tottenham, da parte di Son non c'era alcuna intenzione di fare del male ad André Gomes. E che le conseguenze di quella scivolata sono il risultato di una serie di eventi non direttamente dipendenti dalla volontà di Son: è entrato in tackle per prendere la palla ma sulla successiva lesione del portoghese, poi affrontato anche da Aurier, non ha colpe.

Pochettino ringrazia i giocatori dell'Everton per aver consolato Son

André Gomes è stato operato alla caviglia destra per la frattura scomposta: l'intervento è perfettamente riusciti e, quasi sicuramente, nei prossimi giorni riceverà la vista di Son. Il calciatore del Tottenham, disperato per quanto accaduto, è uscito in lacrime dal campo e la società ha deciso di mettere a sua disposizione un sostegno psicologico per aiutarlo a metabolizzare il profondo senso di colpa per ‘aver fatto del male' (anche se involontariamente) all'avversario. Il tecnico degli Spurs, Pochettino, ha raccontato cosa è successo in quei momenti così forti dal punto di vista emotivo e soprattutto elogiato il capitano dell'Everton, Seamus Coleman, per aver raggiunto Son nello spogliatoio e provare a consolarlo. Il capitano dei Toffees sa cosa significa restare fuori per oltre un anno a causa di un infortunio: nel 2017 subì una doppia frattura alla gamba altrettanto orribile.